Inghilterra: Riaprono teatri e locali di musica dal vivo

teatri a londra

Il primo ministro Boris Johnson ha comunicato che i teatri e locali di musica dal vivo possono riaprire dal primo agosto se mantengono le distanze.  Ci saranno prove nelle prossime settimane per determinare se sicuri.

Alcuni del settori sono contenti di riaprire, ma ci sono diverse voci che non sembrano molto soddisfatte. Infatti molti teatri e locali non perdono soldi solo se riempiono il locale almeno al 70%. In certi locali mantenere le distanze vuol dire riempire il locale solo al 25/30% che vuol dire perdere soldi ogni volta che si tiene uno spettacolo.

Il governo ha presentato un piano di cinque fasi  che rimane vago e senza date, quello che succede di solito che la fase successiva viene annunciata improvvisamente e come è stato per i concerti e spettacoli dal vivo la settimana scorsa con 12 ore di preavviso. Ora hanno 2 settimane di preavviso che non sono molte. I teatri e locali vorrebbero avere maggiori dettagli con un po’ di preavviso per prepararsi.

Mentre il governo ha stanziato 1 miliardo e 700 milioni per le arti, i teatri e locali non hanno ancora visto soldi e diversi stanno cominciando a licenziare personale. Sarà impossibile per molti di loro aprire le porte di nuovo prima di vedere aiuti economici. Non hanno semplicemente i soldi per pagare il personale, pulizie e mantenere le distanze tra spettatori.

In teoria, riaprono teatri e locali di musica dal vivo tra due settimane, ma in realtà ben pochi saranno aperti almeno fino a quando non vedono aiuti finanziari concreti.

Leggi anche:

I re e le regine che hanno abitato a Buckingham Palace(Si apre in una nuova scheda del browser)

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

lago windermere

Lago Windermere, un posto fantastico al Lake District

Chiara lavora per un istituto assicurativo e dice che la meritocrazia aiuta tutti