Inizia la quarantena in UK e molti sono confusi

Oggi inizia la quarantena di 14 giorni per chi entra nel Regno Unito, sia residenti che turisti. 

L’inizio non è stato dei migliori visto che all’aeroporto di Heathrow ancora non controllano la febbre e l’informazione data alle persone varia da caso a caso. Ad alcuni viene detto che non possono uscire, altri si sentono dire che possono uscire a fare la spesa, ad alcuni viene detto di non usare mai i trasporti pubblici ad altri che possono farlo per tornare a casa.

Tutti devono compilare un modulo con i dati di dove staranno, ma non viene richiesto di provare di aver dato l’informazione corretta.   Il governo ha accennato che le nuove norme si basano sulla responsabilità personale, quindi sono i viaggiatori che devono essere responsabili e fare la quarantena.

Il governo ha anche parlato di fare ponti aerei con paesi con bassi contagi, stamattina addirittura avevano accennato a non avere la quarantena con i paesi UE, ora dicono che non faranno ponti aerei.  In poche parole non si possono fare piani fino a quando non decidono se continuare o no questa quarantena. 

Ufficialmente la quarantena sarebbe:

Se risiedi o visiti un viaggio nel Regno Unito, devi dare i dettagli di  dove starai per i prossimi 14 giorni. Potresti essere multato fino a £ 100 se rifiuti di fornire i tuoi dati di contatto.

Potresti essere multato di più se infrangi questa regola più di una volta. Potresti anche essere multato fino a £ 1.000 se ti rifiuti di autoisolarti e potrebbero esserci anche pene più severe.

Daniela Mizzi
Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Commenta

You may also like