giornata della lingua inglese

Italiani che stanno per partire per Londra e UK – cambiamenti coronavirus

Siamo contattati da un numero impressionante di italiani che devono partire per Londra o UK nei prossimi giorni o settimane, in alcuni casi addirittura tra qualche mese e sono preoccupati della situazione del coronavirus

La situazione rimane per ora la stessa di qualche giorno fa, ovvero chiunque sia stato in qualsiasi parte d’Italia negli ultimi 14 giorni deve mettersi in contatto col 111 e fare isolamento volontario se ha sintomi, anche molto leggeri. 

I casi nel Regno Unito sono per ora 116, e ci sono stati i primi  casi di persone che non venivano dall’estero e chiaramente i casi aumenteranno ancora nei prossimi giorni. Il governo britannico ha deciso un piano diviso in quattro fasi: contenere, ritardare, fare ricerca e mitigare. Ha deciso di passare dalla fase 1 a quella 2 almeno per quanto riguarda l’Inghilterra, la Scozia rimane alla fase 1. 

In poche parole, non ci sono enormi restrizioni per quanto riguarda gli italiani sani che vogliono venire, ci sono però meno voli e il rischio per chi  viene è che potrebbe trovarsi in quarantena, non solo se si ammala, ma se ci fossero molti casi nella zona, hotel o posto dove si trova. Questa è una cosa da tenere in considerazione e che nessuno può prevedere, sia per il turista che viene per pochi giorni, sia per chi viene a cercare lavoro

 

Rispondi

Torna su