Meritocrazia a Londra un corno!

La mia avventura londinese cominciò malissimo, mi affidai ad un’ agenzia italiana che preso i soldi per il mio lavoro se ne guardò bene di trovarmelo. Non sono la solita italiana alla ricerca del lavoretto, ho tanta esperienza in alberghi anche internazionali e pago 4 lingue non vengo a Londra per fare i panini, sono venuta a Londra per MIGLIORARE la mia carriera professionale.

La verità è che ora se non hai mai lavorato qua in Inghilterra e non possiedi il passaporto inglese non vogliono dare lavoro di valore, puoi andare a lavare cessi e piatti, i lavori che gli inglesi non farebbero mai ma ti bloccano subito se vuoi fare altro. Un italiano mi diceva che molti giornali hanno fatto campagna contro gli stranieri e anche dove lavora lui hanno detto di dare sempre precedenza agli inglesi, se non hanno proprio inglesi possono a quel punto considerare uno straniero.

Un,altra cosa che mi ha scoraggiato e disgustato è il numero di italiani che se la passa proprio malissimo, una ragazza sui 30 e passa è scoppiata a piangere quando mi raccontava che viene pagata due volte al mese e non ha i soldi per mangiare tutti i giorni. Ritorno in Italia, mi rifiuto di venire sfruttata come altri italiani per non ottenere niente perché non verranno mai presi in considerazione per altro lavoro se non quello che gli inglesi non vogliono fare. Riassumo tutto con una frase: meritocrazia a Londra un corno!

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza qui sotto.