Home Italiani “Siate voi stessi senza prevenzioni inutili”

“Siate voi stessi senza prevenzioni inutili”

79
1
CONDIVIDI
“Siate voi stessi senza prevenzioni inutili”
“Siate voi stessi senza prevenzioni inutili”

Da quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Due anni e mi trovo benissimo.

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

skylineLavoro come receptionist in un grande albergo di una nota catena. L’ho trovato senza alcun aiuto, ho frequentato un corso professionale quì a Londra con diploma finale che ho cercato e pagato da sola.

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Leggo che tanta gente si è imbattuta in sfruttamento del lavoro… Ma capita anche da noi questo, quindi il lato negativo non sta nella città di Londra ma nelle persone che usano la necessità di qualcuno per trarne vantaggio.
I costi di ogni cosa? Alti ma dipende dallo stile di vita perchè di conseguenza anche gli stipendi sono più alti dei nostri, quindi zero lamentele per favore.

La Londra degli italiani

Foto: © Copyright Hywel Williams and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

E quali sono i lati positivi?

C’è tutto, si trova tutto, dal divertimento al lavoro ed anche al cibo. Il cibo buono? C’è e ce n’è tanto, e quando hai vizietti compri i prodotti e cucini a casa come da noi. Il lavoro? C’è e ce n’è tanto, basta sapere cosa si vuole e conoscere la mentalità anglosassone. Gli Inglesi? Sono bravissime persone. Non è affatto vero che sono freddi come li dipingiamo nel BelPaese. È difficile entrare nel loro giro ma una volta che non vi sopravvalutate solo perchè Italiani (anche perchè quì siamo comunque immigrati, siamo noi gli stranieri non loro), e che riuscite ad entrarvi vuoi per lavoro vuoi per amicizie, allora capirete che sono persone esattamente tali e quali a noi. Bravissime persone. Come ci sono i deficenti da noi ci sono anche da loro. Come noi non siamo tutti mafiosi o nullafacenti, loro non sono tutti menefreghisti e distaccati. Aprite il cervello, gli occhi e siate voi stessi senza prevenzioni inutili.

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Immediatamente, anzi mi pento di non averlo fatto prima. In generale leggo un sacco di corbellerie di Italiani che si lamentano di cose inverosimili, penso solo “bah”.

Ritorneresti in Italia?

Onestamente no. Per vacanze e basta. Mi mancano tante cose come è ovvio, ma quì non sto affatto male. Ho sempre sognato viverci ed ora di certo non penso proprio a tornare in Italia. Forse un domani, ma è un forse molto vicino al no che al si. Quì ho trovato la vita che ho sempre desiderato e mi impegno ogni giorno per mantenerla tale facendo tanti sacrifici e rinunciando a tante cose che in Italia avevo dietro l’angolo. Lo faccio con piacere.

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Di riflettere, di venire con pezzi di carta validi, di avere una somma tale da potersi mantenere durante la ricerca del lavoro, di una casa consona a ciò che si vuole. Confrontarsi con chi conosce gli Inglesi e non solo loro. Quì troverete di tutto!
La lingua nemmeno la mensioni, è un obbligo saperla se si vuole vivere in un Paese dove è la lingua Nazionale.

 

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Commenta con Facebook