Home Italiani “Una volta provata la meritocrazia non si torna indietro”

“Una volta provata la meritocrazia non si torna indietro”

435
0
CONDIVIDI

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Nel 2015

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Tramite amici

Come hai cercato lavoro?

chiedendo in giro

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

un paio di giorni

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
diploma e lavoretti tutti a nero

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

scolastico

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

cucina di un ristorante ora sono customer service executive

Se vuoi imparare l’inglese ci sono posti migliori

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Una esperienza che mette alla prova ma che occorre fare. Una volta provata la meritocrazia non si torna indietro. Bisogna sudare sette camice ma si ottiene qualcosa, in Italia,  se non raccomandati da parenti, si lavora per nulla. Qui si vive serenamente e senza timori. Non un’esperienza facile ma senza dubbi un’esperienza che arricchisce in tutti i modi. Ora sono contento di quello che sto facendo e di quello che sono sicuro raggiungerò

“A Londra riceverete quello che vi meritate di ricevere”

 

londonConsiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Solo se sono capaci di mettersi in gioco, hanno idee e voglia di fare, si adattano e non passano il giorno a lamentarsi della mancanza della cucina di mamma e la macchina di papa’.

 

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Venire con la testa giusta, altrimenti perderete solo del tempo. Se partite col piede giusto, avrete enormi soddisfazioni.

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

Commenta con Facebook