kensington square

Kensington Square a Londra

Kensington Square è una delle piazze più antiche e belle di Londra. Thomas Young, un intagliatore del legno, progettò la piazza come uno sviluppo speculativo nel 1685, quando Kensington era un villaggio senza pretese fuori Londra. Tuttavia, non è riuscito a recuperare le sue spese ed è atterrato nella prigione dei debitori.

Dopo che Guglielmo III acquistò Nottingham House e la convertì in un posto residenziale per il personale di corte, le cose migliorarono. I ricchi iniziarono a trasferirsi nell’allora villaggio di campagna di Kensington a metà del 1600 in cerca di uno stile di vita più sano.

Quando Giorgio III lasciò Kensington per St. James’ Palace nel 1760, la piazza perse il suo status presso la classe superiore e iniziò ad attrarre intellettuali come il filosofo John Stuart Mill e l’artista Edward Burne Jones.

Entro la fine del diciannovesimo secolo, i negozi lungo la vicina Kensington High Street avevano iniziato a diffondersi e invadere la piazza. Nel 1946 il comune di Kensington decise di demolire la Kensington Square, ma alla fine non lo fece.

 

È un’oasi verdeggiante nel cuore di Londra. Kensington Square è stata la patria di molte icone culturali e ora ospita alcune delle proprietà più costose della Gran Bretagna.

Dovete pensare a come era nato Kensington, una buona parte ospitava a corte che girava intorno ai monarchi. Kensington divenne noto come Old Court Suburb. 

Non per niente molte persone famose hanno vissuto a Kensington e questa piazza era un punto particolarmente importante.

Foto: © Copyright Mike Quinn and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Il filosofo utilitaristico John Stuart Mill visse al n. 18 nel 1837–51, ed è qui che la sua cameriera usò inavvertitamente il manoscritto del primo libro importante dello storico Thomas Carlyle per accendere il fuoco. Carlyle lo scrisse di nuovo e il libro, The History of the French Revolution, fu pubblicato nel 1837.

Kensington New Town n. 11 e 12 sono le uniche case originali del XVII secolo nella piazza ad essere sopravvissute. Kensington New Town fu costruita sopra gli orti nel 1840 da John Inderwick, un ricco tabaccaio e produttore di pipe. Possedeva una miniera di argilla in Crimea e introdusse pipe di schiuma di mare in Inghilterra.

Il carattere dell’area cambia qui quando le graziose case di campagna di Kensington New Town lasciano il posto alle pesanti terrazze stuccate e ai cupi condomini dell’alto quartiere vittoriano di South Kensington. Questi edifici furono costruiti principalmente alla fine del XIX secolo, quando vivere in appartamenti divenne di moda tra le classi medie londinesi in continua espansione.

 

Rispondi

Torna su