L’Irn-Bru che si legge Iron Brew è una bibita gassata scozzese che viene considerata come la bevanda nazionale dopo il whisky. Non è una novità, la bibita esiste dal 1901 e viene commercializzata da A.G. Barr of Glasgow e prodotta in Scozia. Tanto è famosa in Scozia che la bibita ha il proprio tartan e almeno in Scozia vende di più della Coca Cola.

Anche se ora considerata scozzesissima, la bibita era nata negli Stati Uniti nel 1889 chiamata Iron Brew, ma come nel caso della Coca Cola ci furono tante imitazioni e una di queste era in Inghilterra prodotta da Stevenson & Howell a Londra. Praticamente queste aziende vendette la ricetta e l’etichetta a Barr.

La ricetta è un segreto gelosamente custodito tramandato di generazione in generazione dalla famiglia Barr. Tuttavia, è noto che ci sono 32 ingredienti, tra cui caffeina e chinino.

Mentre l’Iron Brew più o meno sparì nel 20esimo secolo in molti paesi, la Irn Bru della Scozia divenne sempre più forte. Infatti divenne ufficialmente Irn Bru proprio per distinguersi dalle altre Iron Brew.

Nonostante tutto comunque l’Irn Bru continua ad essere un marchio forte anche grazie alle campagne pubblicitarie un po’ pazze che da decenni fanno un po’ ridere o scandalizzare. Per esempio, in una si vede la foto di una mucca che dice che quando diventa un hamburger vuole essere digerita con la Irn Bru.

L’efficacia di Irn-Bru come cura per i postumi di una sbornia è solo una delle tante ragioni della sua incredibile popolarità. Di colore arancione brillante anche se non è al sapore di arancia, ha un sapore particolare amaro-dolce. Molti hanno detto che è un po’ simile al Crodino.

Qui sotto potete vedere una raccolta di pubblicità di questa bibite, sono divertenti ma dovete capire l’accento scozzese. 

Pubblicato da Daniela

Viaggiatrice, tuttofare e amante dell'arte. A Londra dal...1991 e 30 anni sono volati!

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: