La mia prima settimana di lavoro in un callcentre

La mia prima settimana di lavoro in un callcentre
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Ho iniziato la mia prima settimana di lavoro lunedì alle 9 e 30.  Faccio ricerche di mercato e sondaggi di opinione, telefono nelle case o aziende e chiedo le loro opinioni su determinati prodotti o servizi, oppure telefono nelle case e chiedo opinioni sempre su prodotti o servizi ma anche su questioni di attualità.

Quasi sempre questi sondaggi sono svolti a livello europeo e io mi occupo della parte italiana.

Il primo giorno consisteva in puro e semplice addestramento, come chiamare, come presentarsi al telefono, come fare le domande e raccogliere le risposte. Gli altri due giorni sono stati dedicati alla pratica finta e vera. Tutto è stato abbastanza informale e divertente. Da giovedì ci hanno mecallcentresso a lavorare seriamente. Faccio dalle 8 alle 16 e chiamo le aziende sulla loro soddisfazione su diversi servizi informatici.

Altri due italiani, un ragazzo e una ragazza, fanno questo lavoro da 3 o 4 anni, anche loro dicono che lo odiano, che fanno settimane senza guadagnare, che cercano sempre altro lavoro e  non trovano di meglio, se non i ristoranti. Non erano molto incoraggianti 🙁

By http://www.flickr.com/photos/vitorcastillo/ [CC-BY-2.0], via Wikimedia Commons

Ho capito che a Londra si trova lavoro in tempi ridicoli,  anche 1 o 2 giorni, intantola mia questione non risolta rimane. È possibile costruirsi poi un futuro stabile che non sia una carriera da cuoco o da cameriere? Non ho nulla contro queste professioni, solo che non sono la mia ambizione. In 3 settimane ho solo conosciuto italiani che fanno lavoro pesante o a termine, non ho ancora conosciuto nessuno che benché partito dal basso sia poi arrivato a fare quello che voleva fare (che sia anche lo spazzino, non mi interessa, se era veramente il suo sogno).

Non vorrei che per realizzare il sogno Londra ci troviamo poi a distruggere i nostri altri sogni, sino ad ora, gli italiani che ho visto mi sembrano aver messo i loro sogni in una bottiglia che hanno poi tappato e mi sembrano rassegnati a non realizzarli. ‘Bisogna fare tante sacrifici solo per sopravvivere’ – mi ha detto una ragazza con un espressione arresa e sottomessa.  Spero di incontrare qualcuno con una bella esperienza questa settimana, qualcuno che a Londra ha veramente realizzato il proprio sogno e non si attacca agli specchi solo per poter dire di vivere a Londra o per non voler apparire debole tornando indietro.

Marco

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

2 commenti su “La mia prima settimana di lavoro in un callcentre”

  1. Avatar

    Io parto tra poco più di un mese e all’inizio mi va bene prendere quello che capita. Anche lavare i gabinetti (nonostante sul forum dicano che non sono lavori rispettabili o che non è un buon modo per iniziare) perché devo mantenermi in qualche modo (parto con poco più di 600€). Ho quasi 8 anni di esperienza come geometra (stagista o con contratti da 6+6) e adesso mi sono specializzato sul web marketing, ho preso 3 certificazioni/diploma riconosciuti in uk, ho 6 mesi abbondanti di esperienza e ho tutti e tre le certificazioni google. Quello che mi spaventa è il mio inglese, facendo un test ho un A2 Alto, capisco l’inglese (ho fatto tre corsi di web marketing), lo leggo pure, ma il problema è fare pratica di lingua parlata. Per il resto, non penso che fare carriera a londra sia facile, con carriera intendo fare soldi da 30k-40k in su, ma bisogna provarci. Anche se ho 30 anni, non mi spaventa fare di nuovo gli stessi sacrifici che ho fatto negli ultimi 10 anni. Per il resto, in bocca a lupo e magari ci va pure bene 😉

    1. Avatar
      Alessandro Pellizzari

      600 euro non sono niente. Non paghi nemmeno due settimane di affitto. Non so a che punto sei coi preparativi, ma io fossi in te rimanderei e metterei via un po’ più soldi.

      Detto questo, se hai già esperienza nel digital/web marketing, cerca in quel settore. Contatta recruiter e fai colloqui dall’Italia via skype, se possibile, ma tieniti pronto a partire in meno di una settimana.

      Lavare i gabinetti non è che non sia rispettabile, ma non ti permette di vivere, e non ti lascia tempo per cercare un lavoro nel tuo campo. Per questo è sconsigliato. E non pensare di poterlo trovare in meno di due settimane. La maggior parte gira per mesi coi CV prima di trovare un lavoro del genere. Molto pochi hanno fortuna di trovare entro un mese.

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.
Una esperienza a Whitechapel
My Post (2)
"Londra è una città ideale per i bimbi"
- Unknow (14)
Lettore dice di aver un lavoro ben pagato e appagante
“A quasi 30 anni sono disposta a ricominciare da capo”
"A quasi 30 anni sono disposta a ricominciare da capo"
LondraNews (22)
Londra, artista italiano crea enorme murale
white city
"Vivo a White City, vicino Shepherd's Bush"
partite
"Fate bene i conti che altrimenti farete la fame... vera!"
“Ho parecchi amici che ci vivono e mi possono dare una mano”
"Ho parecchi amici che ci vivono e mi possono dare una mano"
lavoro
"Vedo che succede e penso di andarmene"
“A Londra si trovano stage e si iniziano carriere serie”
"A Londra si trovano stage e si iniziano carriere serie"
Ultime reazioni
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: