La misteriosa storia della stazione della metropolitana del British Museum

Una volta c’era una stazione della metropolitana che si chiamava British Museum. Si trovava su quella che ora si chiama Central Line e che allora era la Central London Railway. Era proprio accanto al museo a Bury Place e fu aperta del 1900.

Sei anni dopo però fu aperta la stazione di Holborn che era a solo 50 metri di distanza e quindi fu deciso di unire le due stazioni e furono entrambe chiamate Holborn. A dire il vero però la vecchia stazione British Museum fu usata durante la guerra come ufficio militare e questo uso continuò per almeno vent’anni ma dagli anni ’60 la stazione non viene più usata. 

Negli anni ’80 l’ingresso della stazione fu demolito e della stazione resta a malapena il ricordo. Sembra però che ci fosse un fantasma di un antico egizio che girava per la stazione, lo si vedeva di notte e cercava qualcosa. 

La storia divenne famosa all’inizio del 1900 quando un giornale decise di sfidare il pubblico a passare una notte nella stazione abbandonata per cercare di vedere il fantasma. Nessuno si fece volontario . Ma la storia gira ancora e ha origini più antiche. Infatti viene collegata alla maledizione del coperchio del sarcofago della principessa Amen-Ra che si trova ancora oggi al British Museum dal 1889. 

Ma non ci sono altre notizie sul fantasma della stazione del British Museum ora che è chiusa da tanti anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Pellicano scappa dallo zoo di Edimburgo

Franco in Inghilterra da 12 anni racconta la reazione al coronavirus