passiflora

La passiflora è veramente un potente calmante?

Cos’è Passiflora e come funziona?

La passiflora è un tipo di pianta rampicante che è stata usata per secoli come coadiuvante del sonno e sollievo dallo stress. I popoli nativi delle Americhe usavano la passiflora per fare un sedativo. Gli esploratori spagnoli del XVI secolo in Sud America vennero a conoscenza della passiflora. La pianta fu poi portata in Europa, dove divenne ampiamente coltivata e fu introdotta nella medicina popolare europea.

La passiflora è un’erba usata da secoli come coadiuvante del sonno e sollievo dallo stress. È anche conosciuta come Passiflora Incarnata, anche se ci sono diversi tipi di Passiflora. Il nome deriva dalla parola latina “passio” che significa sofferenza o passione e “flos” che significa fiore. La pianta era tradizionalmente usata dalle tribù dei nativi americani per curare l’insonnia, l’ansia, l’epilessia e il nervosismo.

I fiori vengono raccolti al mattino quando sono ben chiusi per preservarne le proprietà medicinali. Possono essere preparati nel tè o consumati freschi come altri tipi di frutta e verdura. Le foglie possono anche essere essiccate e trasformate in capsule o compresse da utilizzare in seguito quando necessario.

Oggi, la passiflora è promossa come integratore alimentare per ansia, problemi di sonno, dolore, problemi del ritmo cardiaco, sintomi della menopausa e disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Viene applicato sulla pelle per le ustioni e per curare le emorroidi.

L’integratore a base di erbe può essere trovato in forma di capsule, gocce o come fiori secchi nei negozi o online.

Una piccola quantità di ricerche suggerisce che la passiflora potrebbe aiutare a ridurre l’ansia e l’ansia non specifiche prima di una procedura chirurgica o dentale, ma le conclusioni non sono definitive.

La passiflora non è raccomandata per le persone che soffrono di epilessia o altri disturbi convulsivi. La passiflora è stata anche collegata ad un aumento del rischio di suicidio in alcuni studi.

Gli effetti collaterali della passiflora non sono completamente noti e sono ancora oggetto di studio da parte di professionisti medici. In genere però i problemi nascono quando uno prende oltre 800 mg al giorno. La passiflora non deve essere usata durante la gravidanza in quanto può indurre contrazioni uterine. Poco si sa se sia sicuro usare la passiflora durante l’allattamento.

Ultimo aggiornamento 2022-08-16 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi

Torna su