Lincoln Inn's Fields

Lincoln Inn’s Fields, la piazza più grande di Londra

Se chiedete a qualcuno quale è la piazza pubblica più grande di Londra, quasi tutti risponderanno Trafalgar Square, la risposta giusta è Lincoln Inn’s Fields. Dovete ricordarvi questo nome perchè tutti i turisti praticamente visitano Trafalgar Square, ma solo una minoranza esplora questa piazza. Invece, offre moltissimo, incluso alcuni musei gratuiti ed ha un ruolo importante nella storia di Londra. 

Nella piazza, costruita nel 1630 da William Nelson,  si trovavano due campi Purse Field e Cup Field dove venivano gli studenti di Lincoln’s Inn a rilassarsi già nel 1400. I campi venivano anche usati per esecuzioni pubbliche incluse quelle di martiri cattolici nel 1500.

Quando ci furono le prime richieste per costruire case sui campi fu deciso di aprire una commissione per decidere il fato di questi campi (che erano in effetti tre, ma uno ora è diventato case e strade). In questa commissione c’era anche il noto architetto Inigo Jones.

Alla fine la Commissione non arrivò a nessuna decisione e il tal William Nelson cominciò a costruire 32 case a rettangolo intorno a quello che era la piazza.

Le case erano per persone danarose e molti aristocratici e politici ci abitarono nel 1700 e 1800, la piazza invece era abbastanza pericolosa anche se allora non era pubblica. Nel 1812 qui fu assassinato Spencer Perceval, l’unico primo ministro britannico assassinato.

Finalmente nel 1894 la piazza fu aperta al pubblico. Dickens mise l’ufficio del  suo avvocato Mr Tulkinghorn di Bleak House a Lincoln Inn’s Fields.

Ora nella piazza potete giocare a tennis o a pallavolo, oppure ascoltare concerti estivi. 

Cosa si trova nella piazza di Lincoln Inn’s Fields?

La casa di John Forster al numero 58

 

Questa casa fu costruita nel 1730 e divisa in due alla fine del 1700, quando fu aggiunto un portico con dettagli decorati. John Forster, un avvocato nonché editore per la sezione di libri e drammi di The Examiner, visse qui dal 1834 al 1856. Era anche uno dei migliori amici di Charles Dickens e divenne anche il suo biografo principale. Dickens frequentava spesso questa casa e qui lesse in pubblico parti dei suoi nuovi libri. 

Royal College of Surgeons

Al 35 Lincoln’s Inn Fields si trova questo imponente edificio del 1830 fu progettato da Charles Barry, che progettò anche il Parlamento.

L’edificio ospita i musei del Royal College of Surgeons of England, incluso il Hunterian Museum, una delle collezioni più antiche e importanti della Gran Bretagna di anatomia e patologia umana e zoologica. Aperto al pubblico da lunedi al venerdi dalle 10 alle 17, ingresso gratuito.

Lincoln’s Inn

Questo complesso ospita uno dei quattro Inns of Court di Londra, società a cui appartengono ancora tutti gli aspiranti avvocati e praticanti. Ci sono state istituzioni del XIII secolo che alcuni chiamerebbero Inns ovvero “locande” perché hanno fornito vitto e alloggio ai loro studenti.

Ora non devono più vivere qui ma ancora gli studenti devono mangiare almeno 24 volte con i loro compagni di corso prima di qualificarsi e diventare ufficialmente avvocati.

Appena entri dal cancello vedi infatti Lincoln’s Inn New Hall che è dove mangiano, questo edificio risale al 1840, ma l’edificio accanto risale al 1600. Una volta passato dall’arco di mattoni puoi vedere la Lincoln’s Inn Chapel and Undercroft progettata da Inigo Jones, uno dei grandi architetti di Londra. Alla tua destra vedi invece Old Hall, Lincoln’s Inn, costruita nella seconda metà del XV secolo, la sala ospitò in seguito l’Alta Corte della Cancelleria dal 1737 al 1875, la corte della finanza e della proprietà dell’Inghilterra.

John Soane’s House

Al numero 11 trovi invece questa casa che ora è un museo gratuito.

Sir John Soane, l’architetto della Bank of England e 10 Downing St, visse in questa casa dal 1792 fino alla sua morte nel 1837.

Si tratta in realtà della collezione personale di dipinti e oggetti di Soane (dai vasi greci agli scarabei egizi), tutti ancora sistemati dallo stesso Soane e interessante, ma un po’ confuso se vi aspettate un museo normale. 

 

1 commento su “Lincoln Inn’s Fields, la piazza più grande di Londra”

Rispondi

Torna su