la storia del gatto bob

La storia del gatto Bob o Bob the Street Cat

Di tutti i personaggi londinesi dell’ultimo decennio, la storia del gatto Bob rimane particolarmente in mente. Prima di tutto è un bel gatto arancione, dallo sguardo dolce e intelligente.

Sullo sfondo troviamo sempre il suo padrone James Bowen. Fa parte della vita londinesi da molti anni e molti di noi che abitano a Londra l’hanno incontrato.

La storia del gatto Bob comincia nel 2007 quando James Bowen cominciò un programma di metadone e andò a vivere a Tottenham come parte del programma di disintossicazione. James viveva chiedendo soldi in diverse parti di Londra.

Una sera mentre tornava a casa trovò un gatto arancione fuori di casa, ma pensò fosse di qualcuno. Quando il giorno dopo e quello seguente il gatto era ancora li, cominciò a sospettare che forse non aveva padrone e lo prese in casa, almeno temporaneamente.

Bob aveva una ferita alla zappa che James fece curare con antibiotici. Guarito James lasciò Bob in strada sperando che tornasse a casa sua. Invece Bob cominciò a seguirlo ovunque, persino sui bus. E James decise di tenerlo e ritiene tutt’ora che Bob l’abbia aiutato ad uscire dalla dipendenza alla droga.

James si mise a vendere la Big Issue, la rivista delle persone senza casa e anche grazie a Youtube divenne famoso a Londra con il suo gatto Bob. I mass media scoprirono la storia e Bob divenne una celebrity tutta londinese.

Avete letto la storia del gatto Bob?

Il libro A Street Cat Named Bob scritto insieme a Garry Jenkins, divenne subito un grande successo con oltre 1 milione di vendite nel Regno Unito e tradotto in tante lingue incluso l’italiano. Potete infatti trovare in Italia A spasso con Bob e Il mondo secondo Bob.

Uscì poi un secondo libro. The World According to Bob: The further adventures of one man and his street-wise cat.

Ora dopo tutto questo successo ora abbiamo la versione cinematografica della storia del gatto Bob. E la parte di Bob viene fatta proprio dal grandissimo Bob.

 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta