Il famoso department store di Londra che esiste dal 1875,  famoso per i suoi design floreali. Liberty di Londra ha dato il nome in italiano allo stile Liberty che ironicamente in inglese si chiama invece Art Nouveau.

Il negozio fu fondato da Arthur Lasenby Liberty, figlio di un mercante di stoffe di Chesham, nei Chilterns, e che lavorava per un importatore di scialli dall’India. Nel 1875 aprì il suo negozio al 218a di Regent Street, definendolo East India House e vendeva sete provenienti dall’India e Asia.[/vc_message]

Html code here! Replace this with any non empty text and that's it.

Foto:  © Copyright Oast House Archive and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

In seguito decise di vendere altri prodotti orientali, inclusi molti dal Giappone.

Nel giro di pochi anni fu nella posizione di aprire altri due negozi e dopo poco fu nella posizione di comprare tutti gli edifici dal 140 al 150 di Regent Street per creare un grosso negozio.

Il negozio allora si chiamava Chesham House per ricordare il suo luogo natale. Divenne subito un grande successo tra le classi benestanti di Londra e non solo. Liberty morì nel 1917.

Il negozio Liberty di Londra ora si trova a Great Marlborough Street

Liberty disegnò anche costumi per l’opera e il teatro, si ricordano infatti quelli fatti per Gilbert & Sullivan e ci furono tante collaborazioni tra Liberty e artisti come William Morris, Alma- Tadema o Rossetti.

liberty di Londra
La facciata di Liberty su Regent Street

Questo continuò fino al 1925 quando il negozio in stile Tudor a Great Marlborough Street che vedete tutt’ora.

Questo edificio fu costruito usando il legno di due navi: HMS Impregnable e HMS Hindustan. L’edificio di Liberty di Londra fu decorato da intagliatori italiani e da finestre con mosaici colorati.

Foto:  © Copyright Colin Smith and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

L’affascinante storia di John Dee

La parte dell’edificio su Regent Street ha invece una serie di stature e  un fregio di 35 metri raffigurante la ricchezza di paesi lontani, a carico di cammello, elefante e veliero verso una statua di Britannia. Questo fu scolpito da Doman e Clapperton in mezzo ad una serie di colonne classiche.

 Da allora il negozio di Liberty di Londra ha aumentato le proprie linee di prodotti che inclusero anche mobili e prodotti di cancelleria.

Aprì  filiali a Manchester , Brighton, York e Chester. In seguito negli anni ’90 decise di chiudere tutte queste filiali e di aprire solo negozi in aeroporti. Dal 2010 Liberty appartiene ad una holding.

Incendi a Londra: cose che forse non sapete