la-tavola-rotonda-di-winchester-e-il-tudor-–-the-london-link

La tavola rotonda di Winchester e i Tudor

C’è ancora una disputa per quanto riguarda il tavolo appeso nella grande sala del castello di Winchester se sia un’imitazione del mitico tavolo di Re Artù o sia l’originale. Nonostante ciò, la tavola è stata datata circa 1084.

Il piano rotondo, in rovere inglese, risale agli ultimi anni del 13 secolo, è mostrato nella Sala Grande del Castello di Winchester, che fu costruito durante il regno di Enrico III. L’Aula Magna, che è tutto ciò che resta della fortezza medievale originariamente costruita nel 1067 per Guglielmo il Conquistatore, è spesso considerato tra i migliori corridoi dal 13esimo secolo che sono sopravvissuti in Inghilterra.

Non dovrebbe sorprendere vista la precaria affermazione di Edoardo I al trono fu, che fece di tutto per stabilire la sua legittimità. Tuttavia, il re Enrico VII si trovava in una situazione ancora peggiore. Dovette affrontare il fatto umiliante che il suo bisnonno era stato per qualche tempo un umile esule.

Ad esempio, quando suo nonno materno, Owen, lavorò come servitore nella casa reale per molti anni, alla fine riuscì ad accumulare ricchezza e status solo grazie alla sua relazione amorosa di successo con la vedova di Enrico Quinto.

Rs-nourse , CC BY-SA 4.0, tramite Wikimedia Commons

E sebbene Margaret Beaufort, la madre del vincitore della battaglia di Bosworth, discendesse da John Of Gaunt, era solo da parte di padre. A causa della loro stretta relazione attraverso il matrimonio e la sua eredità di diritto, Henry Tudor combatté disperatamente per rovesciare Riccardo III e reclamare la corona per se stesso.

Ciò che è ugualmente importante per il successo di suo regno è il fatto che il Parlamento l’ha effettivamente legittimato, nonostante l’illegittimità dei suoi figli. Il Parlamento lo aveva fatto solo sulla base del fatto che non avrebbe dovuto ereditare il titolo alla corona e alla successione, che sarebbero andati solo ai figli di Margaret.

Questa legittimazione di Margherita come regina è stata fatta sulla base del fatto che aveva la legittimità di suo marito, che le dava il diritto di essere regina. Era sposata con un re e quindi poteva essere Regina Regnante e questo significava che tutti i diritti di successione venivano tramandati da Enrico VI.

Questa è un’informazione molto significativa. Oltre a questo fatto, se la pretesa di Enrico VII alla corona proveniva in qualche modo da sua madre, allora a rigor di termini avrebbe dovuto essere incoronata di nuovo in 1485.

È generalmente accettato che Enrico VII sia colui che portò la parola “maestà” nella lingua inglese, o che stabilì di proposito le tradizioni dello sfarzo e diede all’idea di un regno Tudor di una mistica che era unicamente sua.

Alla presenza della  famiglia reale, c’era sempre una processione. Ogni volta che ciò accadeva, erano presenti anche saluti leali e riverenti genuflessione. Mentre si svolgevano gli eventi celebrativi, i testimoni dello sposo e i camerieri si presentavano in livrea Tudor bianca e verde.

(Visited 2 times, 1 visits today)

Ultimo aggiornamento 2022-12-06 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi

Torna su