Se volete lavorare da Starbucks continuate a leggere questo articolo.

Starbucks ha centinaia di stores in tutto il Regno Unito e assume praticamente sempre personale. Gli stores di Starbucks generalmente non prendono in considerazione curriculum vitae, che a sentire un paio di persone che ci lavorano vengono subito cestinati.

Accettano invece la loro application form che potete scaricare, compilare e consegnare a qualche store vicino a casa vostra. Ovviamente questo dipende da manager a manager, ma con un application form non sbaglierete.

Qui trovate l’application form per qualsiasi store. Se invece volete fare il manager potete provare qui mentre per trovare un lavoro nei loro uffici potete guardare qui.

lavorare da starbucks
Come fare per lavorare da Starbucks

Una volta compilata l’application form vi chiameranno se hanno bisogno, ma tenete presente che molto dipende dal manager dello store, sempre a sentire chi ci lavora alcuni manager preferiscono sempre prendere prima amici di chi già ci lavora.

Starbucks assume anche senza esperienza, ma generalmente vuole un inglese discreto, ci sono persone che affermano di avere trovato lavoro da Starbucks senza sapere l’inglese, ma i manager di nostra conoscenza dicono che è impossibile.

Ovviamente ci saranno sempre differenze tra manager e manager e store e store. Alcune esperienze dicono che la lingua franca del loro store era il polacco.

Indubbiamente molti polacchi della prima ondata di immigrazione hanno fatto carriera e molti manager nella ristorazione ora hanno nomi polacchi. Come è normale in tutto il mondo, molti manager polacchi tendono a dare lavoro ad altri polacchi.

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by poeloq

Il Colloquio da Starbucks

Quando vi chiamano per un colloquio aspettatevi le solite domande tipo ‘puoi raccontare una volta quando hai lavorato bene in un gruppo’ o ‘puoi raccontare quando hai visto un ottimo esempio di customer service’. Vi chiederanno poi cose pratiche come che ore volete fare e per quanto volete lavorare da Starbucks.

Dovrete dare molto importanza all’aspetto customer service del lavoro, raccontate quanto è importante per voi servire bene i clienti e farli felici.  Dopo il colloquio vi chiameranno quasi sempre a fare un giorno di prova e solo dopo questo decideranno se assumervi o no.

Abbiamo letteralmente centinaia di articoli dedicati al lavoro, come fare le application form, i CV, le cover letter e i colloqui. Tutta informazione gratuita e scritta da persone che conoscono bene il mondo del lavoro britannico e non nel Regno Unito da tre mesi, ma da decenni.

Vale la pena lavorare da Starbucks?

Starbucks ha, come tutte queste catene, una politica di promozione interna quindi potete iniziare come barista e diventare manager nel giro di qualche anno.

Le opinioni su Starbucks sono molto miste, da chi si trova benissimo a chi dice che è stata un esperienza terribile di quasi bullismo.  Indubbiamente dipende dal manager e personale dello store dove si lavora e in tutti i casi ci vuole fortuna a capitare in un team decente.

Lavoro a Londra per italiani: le offerte del giorno

Se siete a Londra solo per migliorare il vostro inglese, Starbucks, come altre catene, potrebbe essere il lavoro adatto a voi. Se invece siete qui per vivere e avete un idea di quello che vorreste fare, vi consigliamo di fare un piano e non buttarvi subito a lavorare da Starbucks o altre catene.

La lamentela tipica di tanti italiani è che anche dopo anni non riescono a uscirne, anche se vorrebbero fare altro e non amano il tipo di lavoro. È importante pensare prima di partire che volete fare e se dovete andare a lavorare per una catena di questo tipo lo fate perchè lo volete fare o lo fate mentre aspettate che il vostro progetto vada in porto.

Non dovete lavorare da Starbucks, leggete altri articoli sul lavoro

lavoro nella pubblicità a Londra

Come trovare un lavoro nella pubblicità a Londra o Gran Bretagna

Molti italiani vorrebbero un lavoro nella pubblicità a Londra o Gran Bretagna, ma non tutti riescono a trovarlo. Il settore pubblicitario in Gran Bretagna, Londra in particolare, è molto ben sviluppato. Molte agenzie basate a Londra lavorano con clienti in tutta Europa (si vedrá come andrà a finire dopo il Brexit). È però un settore piuttosto competitivo, […]

0 comments
lavoro nelle relazioni pubbliche a Londra

Offerte di lavoro nelle relazioni pubbliche a Londra e UK

Molti italiani vorrebbere un lavoro nelle relazioni pubbliche a Londra. Quando chiedono ai neo-laureandi britannici quale carriera vorrebbero intraprendere, una carriera in relazioni pubbliche è tra le più gettonate. Cosa nemmeno molto sorprendente visto che media studies che sarebbe simile a scienze della communicazione è tra le lauree più comuni. Per questo motivo entrare nel […]

0 comments

La differenza tra babysitter, nanny o au pair

A volte esiste confusione sulla differenza tra babysitter, nanny e au pair. Nel Regno Unito la babysitter è pagata ad ore senza contratto fisso e quindi può anche essere richiesta saltuariamente, molto spesso solo qualche ora di sera. Generalmente non sono richieste qualifiche ufficiali e spesso la babysitter viene scelta da raccomandazioni a voce di amici […]

11 comments

Lavoro a Portsmouth per italiani: consigli e le ultime offerte

Si, potete anche cercare lavoro a Portsmouth. Mentre questa città non ha più l’importanza di un tempo come base navale, rimangono numerose aziende di tecnologia avanzata che costruiscono parti di navi, armamenti e aerei. Quindi può essere la meta ideale per ingegneri, tecnici e operai molto specializzati. In ogni caso Portsmouth con i suoi dintorni. che […]

0 comments
lavoro in inghilterra

Ultime offerte di lavoro in Inghilterra per italiani

Sicuramente la maggioranza degli italiani punta a Londra,  ma esiste una minoranza che cerca anche lavoro in Inghilterra. Specialmente in posti come Brighton, Bristol, Birmingham e Manchester.  Ci sono infatti possibilità anche in  altre città e cittadine dell’Inghilterra (non parliamo di Scozia o Galles questa volta). Non possiamo suggerire cosa fare a tutte le persone in […]

0 comments