Lavorare in un albergo a Londra o nel Regno Unito dopo la Brexit

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Molti di voi vorrebbero lavorare in un albergo a Londra o da qualche parte del Regno Unito. Purtroppo se non avete un settled/pre-settled status dovrete chiedere un permesso di lavoro e molti ruoli alberghieri non soddisfano tutti i criteri richiesti.

Inoltre con la pandemia molti hotel hanno licenziato personale. Quando finisce la pandemia  e i turisti internazionali ritorneranno dovranno comunque assumere di nuovo, ma sarà per loro molto difficile assumere personale dall’estero. Realisticamente scordatevi di poter venire a lavorare alla reception o a fare le pulizie delle stanze, se non in nero e di nascosto. Lavorare come clandestini nel Regno Unito non è certo una cosa da consigliare, sono severissimi con chi lavora senza permesso di lavoro. 

Se avete esperienza e avete una figura professionale piuttosto alta,  potete anche cercare direttamente dall’Italia, se trovate una datore di lavoro disposto a sponsorizzarvi. Deve essere autorizzato dal Ministero degli Interni per assumere personale dall’estero ed è più probabile che sia nella capitale britannica. Per la maggior parte dei ruoli nell’ospitalità è comunque impossibile avere un permesso di lavoro ora.  

Il settore comunque cerca sempre personale, anche se non ha stipendi a quei livelli. Sicuramente, specialmente negli alberghi di lusso, potete arrotondare parecchio con le mance se avete un ruolo a contatto con i clienti, ma le marce e gli straordinari non contano quando chiedete il permesso, dovete guadagnare almeno £25.600 all’anno. Dovete anche sapere la lingua inglese almeno a livello B1 con un diploma o certificato che lo provi. 

Offerte per lavorare in un albergo a Londra o nel Regno Unito

Alcuni posti di lavoro offrono anche alloggio, non tanto a Londra, ma specialmente in posti un po’ sperduti. Nei casi di hotel in posti di campagna è molto possibile trovare lavoro dall’Italia, molti di questi hotel cercavano il personale direttamente in Spagna o Polonia, prima della Brexit. Ora non possono più farlo. 

Se volete partire da un sito per cercare lavoro cominciate da The Caterer che ha veramente tantissime offerte di lavoro in alberghi e hotel a Londra e in tutta la Gran Bretagna.

Ci sono agenzie e servizi di recruitment che cercano figure professionali ad alto livello. 

Se volete lavorare in un albergo a Londra o in Gran Bretagna, aver fatto una scuola alberghiera e conoscere le lingue possono essere un vantaggio per lavorare in un hotel e se avete qualcosa del genere mettetelo bene in evidenza.

Evitate di usare un CV in formato Europass, semplicemente non si usa nel Regno Unito! Soprattutto ora che i datori di lavoro devono pagare per farvi avere un visto per lavorare, non vi prenderanno mai se sembrate uno che improvvisa.

Cercate di avere un CV e cover letter fatti bene e adatti al mercato del lavoro britannico. Danno molta importanza ai CV dei candidati. 

Qui abbiamo posti che potete contattare per lavorare in un albergo a Londra e nel Regno Unito, alcuni sono alberghi o catene, altre sono agenzie. In ogni caso sono tutte offerte serie e reali.

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: