I miei consigli per lavorare in un callcentre o customer service
I miei consigli per lavorare in un callcentre o customer service

Mi rivolgo a tutti coloro che credono di venire a Londra e di trovare subito lavoro in un callcentre o customer service, considerate i punti seguenti:
– sono rimasti pochi callcentre a Londra, sono quasi tutti andati via o in altre parti d’Inghilterra o in Olanda, a un callcentre non conviene pagare gli affitti alti di Londra, situazione peggiorata anche con le Olimpiadi, so di un callcentre che stava vicino a Stratford che ha chiuso licenziando una decina di italiani (una che ora lavora per noi ci lavorava) e ha riaperto vicino Amsterdam
– i callcentre rimasti sono quasi tutti piccoli o molto piccoli e spesso chiedono combinazioni di lingue come italiano e francese o italiano, francese e spagnolo. L’Italiano soltanto spesso non basta

 

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by vlima.com
– gli italiani a Londra che lavorano da anni in ristoranti e vorrebbero un lavoro in un callcentre sono miliardi, mettere un annuncio per italiani vuol dire essere sommersi di curriculum, una cosa da non crederci!
intanto se lavorano a Londra da qualche anno sapranno l’inglese meglio di altri freschi dall’Italia e noi che facciamo recruitment in questo campo lo sappiamo bene!
– con cosi’tanti italiani che vogliono mettere il piede dentro e che sono disposti a lavorare per pochissimo, le paghe si sono abbassate moltissimo anche sotto le £15 mila,  con un anno di esperienza che mamma mia a Londra sono proprio poche!

Prendevo di piu’ 10 anni fa!
– quasi tutto il lavoro di callcentre che si trova a Londra che non e’ molto richiede esperienza e inglese fluent, non il fluent all’italiana. Sono rarissimi i callcentre dove non dovete mai trattare con madrelingua inglesi e dovete essere capaci di capire tutto e farvi capire al volo al telefono con persone con accenti diversi, nel mio callcentre dovete organizzare spedizioni e consegne con fornitori britannici e americani, parte del lavoro e’ parlare al telefono con questi per risolvere problemi di logistica. Capite bene un texano al telefono? Uno scozzese?
Per questo motivo noi non prendiamo MAI italiani appena arrivati, gli italiani che arrivano dall’Italia con questo livello d’inglese sono quasi inesistenti.  In parte questo e’ uno sfogo, mi sono stufata di leggere “se non trovo di meglio prendo un lavoretto in qualche callcentre” come se fosse  una cosa da prendere alla leggera e che aspetta solo voi.

 

Alessandra

oltre 10 anni di esperienza in callcentre a Londra e manager del team italiano di un grosso callcentre

Commenta