lavorare al British Museum

Molti laureati italiani vorrebbero lavorare al British Museum

Uno dei lavori di sogno di molti laureati italiani è lavorare per un museo londinese. Ovviamente data la sua fama e dimensioni il British Museum è uno dei preferiti.

Non è impossibile riuscire a lavorare al British Museum ma vi diciamo subito che se non avete esperienza nel campo è molto difficile mettere un piede dentro. Dovete considerare che un museo non ha solo lavoro per esperti di storia e curatori ma ha anche posti per persone che vanno dal reparto di risorse umane all’IT.

 L’importanza di avere un CV fatto bene

Certi ruoli sono però in appalto come per esempio la ristorazione o chi fa pulizie, quindi pensare di andare a lavorare a qualche coffee shop di un museo e poi di farsi promuovere in qualche altro ruolo non sempre funziona. Si tratta infatti di società diverse e non esiste una promozione interna comune. Non sono nemmeno tenuti a darvi un colloquio, se fate domanda a qualche offerta di lavoro perché siete a tutti gli effetti dipendenti di un’altra società.

Ci sono diversi percorsi per entrare a lavorare al British Museum

Il primo è la laurea esperienza. Per fare il curatore,  dovrete avere una qualifica molto vicina al reparto per il quale volete lavorare. Quindi una laurea in storia dell’arte non è spesso sufficiente, mentre una specializzazione in arte medievale o arte dell’Antico Egitto spesso lo è. Ogni tanto il British Museum offre delle internship o work experience, esistono anche programmi e borse di studio come questo. Le internship, quando pagate sono estremamente competitive e quindi dovreste arrivare con dell’esperienza.

Un’ altra idea è quella di fare un dottorato, ci sono diversi dottorati anche sponsorizzati da musei che vi aprono decisamente le porte.

Il volontariato è indubbiamente uno dei percorsi più gettonati. In cambio del vostro lavoro, vi offre addestramento di prima qualità. I problemi con il volontariato è che non è facile avere un posto e dovrete avere comunque un modo per mantenervi a Londra che non è un impresa da poco.

Conosciamo persone che l’hanno fatto ma dovete essere disposti per un periodo indeterminato a non avere praticamente tempo libero. Il sacrificio di solito porta a risultati, ma non sempre vi garantisce un lavoro al British Museum. Qui potete vedere le offerte di lavoro attuali per volontari. Seguite le istruzioni per fare domanda.

Se avete esperienza di lavoro potete fare domanda alle offerte di lavoro in questa pagina. Ogni tanto ci saranno anche posti di lavoro che richiedono poca esperienza ma raramente cercheranno laureati senza esperienza nel campo.

Per un lavoro in un negozio del British Museum o altri ruoli ausiliari, potete invece fare domanda qui.

Per i non laureati esiste anche un programma di apprendistato, dura 18 mesi e vi faranno lavorare al British Museum e un altro museo londinese, intanto studierete per un diploma in Cultural Heritage. Il posto è pagato e vi darà la possibilità di trovare un lavoro fisso o se decidete di proseguire con gli studi, l’esperienza lavorativa vi darà un grosso vantaggio durante e dopo il corso di laurea. Questo programma si chiama Museum Pathways e potete fare domanda qui.
Se volete lavorare in un museo troverete molta informazione utile su questo sito