giornata della lingua inglese

Lavorava alla stazione, un tizio le sputa addosso e lei muore di coronavirus

Una storia a mio parere agghiacciante che si legge in questo articolo della BBC.

Belly Mujinga aveva 47 anni e lavorava alla biglietteria della stazione Victoria di Londra. Verso la fine di marzo un tizio in stazione la avvicina mentre era con una collega. Le chiede che ci fa in stazione e lei risponde che sta lavorando. L’uomo allora dice che ha il virus e sputa addosso a tutte e due le donne. 

Entrambe si ammalano ma Belly aveva già problemi di salute e finisce in terapia intensiva e dopo due settimane muore. 

Normalmente lavorava nella biglietteria mentre quel giorno era stata mandata a lavorare proprio nella stazione e non si trovava protetta dal vetro come al solito. 

Il colpevole non è ancora stato trovato ma anche questa triste vicenda ci ricorda quanto sia importante che chi lavora con il pubblico sia sempre protetto. Il personale della metropolitana di Londra ha ora la possibilità di avere mascherine, speriamo che tutti i datori di chi lavora con la gente offri presto un minimo di protezione a tutto il loro personale

Rispondi

Torna su