Mi piaceMi piace OMGOMG

Lavoro a Londra per italiani dopo la Brexit

Ancora molti italiani sperano di poter venire a lavorare a Londra ignari che con la Brexit la maggioranza di loro non potrà farlo.  Come ripetuto fino alla nausea bisogna ora avere esperienza in un gruppo molto ristretto di campi lavorativi o avere in mano un lavoro che paga almeno £26.500 e avere un inglese almeno a livello B1 per poter richiedere un permesso di lavoro. 

Chi lavora nel settore sanitario deve solo guadagnare £20.400 all’anno per poter avere un permesso. Ciò esclude però molti operatori sanitari che non arrivano a quella cifra annuale, ma include gli infermieri. 

Se sei capitato qui stai probabilmente cercando lavoro a Londra per italiani e sei capitato bene. Se infatti leggi questa pagina e segui i consigli sei sulla strada buona per trovare un impiego adatto alla tua capacità. Mai però ti illuderemo, ora le cose non sono molto buone e te lo diciamo chiaramente. Se preferisci sentire solo cose positive, anche se non vere, hai sbagliato sito. 

Se invece vuoi sapere la verità, vuoi avere consigli da persone che hanno veramente esperienza, se vuoi sapere come funzionano le cose allora continua a leggere e leggi anche le decine di articoli che abbiamo che ti daranno le basi per partire con il piede giusto. 

Non è ora possibile buttarsi prendendo un volo Ryanair e mettendosi a cercare lavoro. Bisogna avere un permesso di lavoro e anche i padroni di casa, banche e altre organizzazioni vi chiederanno di mostrare che sei  qua legalmente. 

Se invece hai esperienza e competenza in molti ruoli tecnico-scientifici, certe parti dell’informatica o nel settore sanitario e un inglese a livello B1 puoi effettivamente ancora pensare di trovare lavoro a Londra e nel Regno Unito.

L’unica differenza reale resta nel fatto che devi trovare lavoro prima di chiedere il permesso di lavoro. Inoltre dovrai pagare per il permesso di lavoro e ogni anno dovrai versare £600 per l’assicurazione sanitaria. Anche in caso di licenziamento o malattia non potrai ricevere sussidi e se hai figli non avrai assegni familiari per i primi cinque anni. 

Precisiamo anche che non siamo un’agenzia di lavoro, non troviamo lavoro a nessuno. Eravamo nati nel lontano 1998 come prima comunity online per italiani a Londra e nel Regno Unito che permetteva ai membri di scambiarsi consigli e suggerimenti.

Cosa abbiamo ora per trovare un lavoro a Londra per italiani?

Prima di fare spedire il tuo CV a tutti,  leggi l’informazione che offriamo su come fare il CV e la cover letter. Non fare domanda a tutti e a caso, avrai risultati migliori se spedisci un CV fatto bene a un numero ridotto di offerte. 

Guarda in fondo alla pagina per vedere le offerte di lavoro a Londra per italiani più recenti.

Tutti gli italiani che vivono ora a Londra ti diranno in continuazione che il mercato lavorativo  è estremamente competitivo e non basta essere uno dei tanti, devi essere brillante (o particolarmente fortunato).

Noi ti diamo tutti gli strumenti gratuiti per poter competere, il resto dipende poi da te. Si, non lo neghiamo, per avere dei risultati devi metterci dell’impegno, ma se vuoi venire in una ‘meritocrazia’ devi dimostrare di valere, non ti puoi aspettare la cosidetta ‘pappa pronta’. 

 
Come sempre consigliamo di non cercare informazione su come fare il CV su siti italiani, ce ne sono veramente pochi che danno informazione accurata, alcuni addirittura consigliano di usare il CV Europass, che non si usa nel Regno Unito e non si è mai usato.
Quindi non perder tempo e non buttare via soldi, comincia a cercare lavoro da adesso.

Sempre più datori  britannici ci contattano quando hanno bisogno di persone che parlano italiano. Non si tratta solo di lavoro nella ristorazione, ma in tanti altri settori. Ora con la Brexit in arrivo e meno cittadini comunitari che si trasferiscono in Gran Bretagna, ci sono buone possibilità. Ovviamente con l’incertezza della Brexit non sappiamo fin quando la situazione sarà come ora. 

Se tutto questo non ti bastasse, abbiamo tanti consigli per farti assumere, come fare un cv in formato britannico, come fare un colloquio, come e dove cercare lavoro e tanto altro.

 

Noi non parliamo per sentito dire, nel Regno Unito ci viviamo e lavoriamo da tantissimi anni e non solo, molti di noi hanno tanta tanta esperienza di assunzioni. Sappiamo cosa vogliono i datori di lavoro e te lo spieghiamo passo per passo. 

Fai attenzione a come cerchi lavoro

Questo lo ripetiamo da tempo, oltre 20 anni, se vogliamo essere precisi, se vuoi risultati non devi spedire migliaia di CV a tutti. Bastano pochi CV fatti bene e se veramente sei stato in grado di venderti, otterrai colloqui.

Non occorre nemmeno avere tanta esperienza per ottenere colloqui per avere un lavoro a Londra. Certo, dovrai fare domanda al tuo livello ma se metti in risalto tutte le esperienze e capacità che hai (anche se provengono da esperienze non pagate) e soprattutto ti mostri pieno di entusiasmo e passione, potresti interessare in un settore a corto di personale.

Se invece mandi semplicemente la lista dei posti dove hai lavorato in un CV in formato Europass, difficilmente ti chiameranno al colloquio. A nessuno interessa una lista, vogliono capire la tua personalità e ciò che puoi offrire all’azienda o datore di lavoro.

Hai domande da fare? Possiamo rispondere alle tue domande. 

Non scriverci per chiederci di trovarti lavoro, fai domande chiare e precise per avere una risposta utile.  Se scrivi solo “cerco lavoro” o “datemi dritte per trovare lavoro” non possiamo darti una risposta soddisfacente. Risponderemo solo sul sito e non in privato. 

Ultimissime offerte di lavoro a Londra per italiani

Don't worry, we don't spam

$ s Commenti

lascia un commento
  1. Dove trovo un lavoro nella zona di Londra di Extter e sapete dirmi dove si trova la zona

  2. Usate anche le tante agenzie gratuite, sono sempre alla ricerca di personale e le agenzie buone vi aiutano anche a sistemare il curriculum e rendervi competitivi

  3. salve cerco pizzaiolo con esperienza, anche senza inglese.
    contattare Simone allo 02077010400 Grazie

  4. Salve sono Carmine pizzaiolo napoletano 3926586671 ho urgente bisogno di lavorare possibilità immediata con grande esperienza

  5. Salve mi chiamo abate gianmaria sono arrivato oggi a londra e cerco lavoro qui a londra mi trovo nella zona di kingston upon times ho un diploma di ragioneria e un attestato di alberghiero di cucina conseguito al terzo anno di studio alle scuole superiori.la lingua inglese la conosco a malapena Posso avere qualche consiglio sul lavoro da parte vostra??

  6. Ciao a tutti mi chiamo agatino sono di Catania ho esperienza nelle cucine sono un pizzaiolo ma so fare molte cose mi vorrei trasferire subito se sei interessato mi contatti al mio telefono 3406502409 grazie

  7. Vada a Londra per sempre a giugno, devo per forza fare la quarantena, non ho il virus. Disposta a fare qualsiasi lavoro

  8. 57 anni con inglese scarso che posso trovare? Mi accontento in Italia non ho lavoro qualsiasi cosa mi andrebbe bene

  9. “57 anni con inglese scarso che posso trovare? Mi accontento in Italia non ho lavoro qualsiasi cosa mi andrebbe bene”

    Anche stare a casa, almeno che tu non voglia lavorare qui fino a 85 anni.

    In pensione per le leggi inglesi si va con minimo 30 anni, quindi fai tu. Quando vai sono MASSIMO 125 sterline a settimana. Mio marito ha l’assicurazione pensionistica privata, con lavoro da ingegnere, e gli verra’ 2600 sterline ANNUE.

    I tuoi anni in Italia non saranno mai comulati perche’ non ci sono accordi pensionistici al momento.

    Non so ma se vieni qua o sei disposto a lavorare per sempre o non ti muovere proprio, chi te lo fa fare?

  10. 52 anni, poco inglese ma aspetto giovanile che lavoro posso trovare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Laura S Ambir

A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario, public health e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico. Qualificata per insegnare inglese come seconda lingua a stranieri.

Il terribile disastro della SS Princess Alice

Londra, scendono i contagi ma ancora non fuori pericolo