Lavoro a Londra per italiani dopo la Brexit

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Ancora molti italiani sperano di poter venire a lavorare a Londra ignari che con la Brexit la maggioranza di loro non potrà farlo. Come ripetuto fino alla nausea bisogna ora avere esperienza in un gruppo molto ristretto di campi lavorativi o avere in mano un lavoro che paga almeno £26.500 e avere un inglese almeno a livello B1 per poter richiedere un permesso di lavoro.

Chi lavora nel settore sanitario deve solo guadagnare £20.400 all’anno per poter avere un permesso. Ciò esclude però molti operatori sanitari che non arrivano a quella cifra annuale, ma include gli infermieri. Avere un conto corrente inglese o national insurance number non significa che potete lavorare nel Regno Unito senza uno settled status. 

Lavori che si facevano una volta e non si possono più fare.

Eravamo così abituati alla libera circolazione, a poter andare e venire tranquillamente che non ci sembra possibile non si possa più farlo. Eppure è così, ci sono lavori che erano normali e ora non possono più essere fatti post Brexit senza i i documenti necessari e se non si vuole essere clandestini. Inoltre è anche molto difficile ottenere un visto con un part time, anche se soddisfate gli altri criteri e avete esperienza lavorativa. 

I lavori più comuni che ora sono praticamente vietati agli italiani (e tutti gli altri) sono:

  • sales assistant, retail assistant, cashier, commesso, sales advisor e tutti i lavori nella vendita al dettaglio
  • cameriere, kitchen assistant, cuoco, lavapiatti
  • agente customer service
  • au pair e tata
  • lavori di pulizie
  • traduttore freelance o insegnante di italiano freelance
  • In poche parole non è più possibile venire a Londra cominciare dal basso a fare i primi passi e fare carriera. Dovete venire quando siete già a buon punto nella vostra carriera. 

La verità sul lavoro a Londra

Se sei capitato qui stai probabilmente cercando lavoro a Londra per italiani e sei capitato bene. Se infatti leggi questa pagina e segui i consigli sei sulla strada buona per trovare un impiego adatto alla tua capacità. Mai però ti illuderemo, ora le cose non sono molto buone e te lo diciamo chiaramente. Se preferisci sentire solo cose positive, anche se non vere, hai sbagliato sito.

Se invece vuoi sapere la verità, vuoi avere consigli da persone che hanno veramente esperienza, se vuoi sapere come funzionano le cose allora continua a leggere e leggi anche le decine di articoli che abbiamo che ti daranno le basi per partire con il piede giusto.

Non è ora possibile buttarsi prendendo un volo Ryanair e mettendosi a cercare lavoro andando al Job Centre per fare un’esperienza di vita ed imparare la lingua. Bisogna avere un permesso di lavoro e anche i padroni di casa, banche e altre organizzazioni vi chiederanno di mostrare che siete qua legalmente. Inoltre il tasso di disoccupazione è più alto dopo la pandemia

Precisiamo anche che non siamo un’agenzia di lavoro, non troviamo lavoro a nessuno. Eravamo nati nel lontano 1998 come prima comunity online per italiani a Londra e nel Regno Unito che permetteva ai membri di scambiarsi consigli e suggerimenti.

Lavoro per chi ha esperienza

Se invece hai esperienza e competenza in molti ruoli tecnico-scientifici, certe parti dell’informatica o nel settore sanitario e un inglese a livello B1 puoi effettivamente ancora pensare di trovare lavoro a Londra e nel Regno Unito. Devi solo metterti a cercare di avere colloqui di lavoro per poter avere poi un’offerta.  Per quanto riguarda il campo della ristorazione, molto gettonato dagli italiani, difficilmente potrete ottenere un permesso se non siete a livelli molto alti.

L’unica differenza reale resta nel fatto che devi trovare lavoro prima di chiedere il permesso di lavoro. Inoltre dovrai pagare per il permesso di lavoro e ogni anno dovrai versare £600 per l’assicurazione sanitaria. Anche in caso di licenziamento o malattia non potrai ricevere sussidi e se hai figli non avrai assegni familiari per i primi cinque anni.

 

lavoro a londra per italiani

Cosa si deve fare per trovare un lavoro a Londra?

Prima di spedire il tuo CV a tutti, leggi l’informazione che offriamo su come fare il CV e la cover letter. Non fare domanda a tutti e a caso, avrai risultati migliori se spedisci un CV fatto bene a un numero ridotto di offerte.

Guarda su questo sito per vedere le offerte di lavoro a Londra per italiani più recenti.

Tutti gli italiani che vivono ora nella capitale inglese ti diranno in continuazione che il mercato lavorativo è estremamente competitivo e non basta essere uno dei tanti, devi essere brillante (o particolarmente fortunato). La pandemia ha decimato certi settori, ma è stata positiva per altre. Per esempio, gli esperti di ecommerce vanno ancora a ruba. Ovviamente devi sempre essere ad un livello tale da giustificare il tempo e denaro spesi per farti avere un visto. 

Noi diamo tutti gli strumenti gratuiti per poter competere, il resto dipende poi da te. Si, non lo neghiamo, per avere dei risultati devi metterci dell’impegno  nella ricerca di lavoro, ma se vuoi venire in una ‘meritocrazia’ devi dimostrare di valere, non ti puoi aspettare la cosidetta ‘pappa pronta’. Soprattutto ora che solo per venire a lavorare devi già dimostrare che sei meglio di altri.

Se tutto questo non ti bastasse, abbiamo tanti consigli e informazione utile per farti assumere, come fare un cv in formato britannico, come fare un colloquio, come e dove cercare lavoro e tanto altro.

Noi non parliamo per sentito dire, nel Regno Unito ci viviamo e lavoriamo da tantissimi anni e non solo, molti di noi hanno tanta tanta esperienza di assunzioni. Sappiamo cosa vogliono i datori di lavoro e te lo spieghiamo passo per passo.

lavoro per italiani a londra

Fai attenzione a come cerchi lavoro

Questo lo ripetiamo da tempo, oltre 20 anni, se vogliamo essere precisi, se vuoi risultati non devi spedire migliaia di CV a tutti. Bastano pochi CV fatti bene e se veramente sei stato in grado di venderti, otterrai colloqui.

Certo, dovrai fare domanda al tuo livello ma se metti in risalto tutte le esperienze e capacità che hai (anche se provengono da esperienze non pagate) e soprattutto ti mostri pieno di entusiasmo e passione, potresti interessare in un settore a corto di personale.

Se invece mandi semplicemente la lista dei posti dove hai lavorato in un CV in formato Europass, difficilmente ti chiameranno al colloquio. A nessuno interessa una lista, vogliono capire la tua personalità e ciò che puoi offrire all’azienda o datore di lavoro e se incuriosisci ti chiederanno ulteriori informazioni.

Risponderemo alle tue domande di lavoro

Hai domande da fare? Possiamo rispondere alle tue domande se sei in cerca di lavoro. Tieni comunque presente che non potrai venire a cercare un lavoro qualsiasi nel catering senza parlare la lingua inglese. Per questi tipi di lavoro non danno il permesso e comunque prima di pensare di venire, devi fare un corso di inglese per arrivare almeno a livello B1. Dovrai dimostrarlo passando un esame, non puoi improvvisare per lavorare in Gran Bretagna ora. 

Non scriverci per chiederci di trovarti lavoro, fai domande chiare e precise per avere una risposta utile. Se scrivi solo “cerco lavoro” o “datemi dritte per trovare lavoro” non possiamo darti una risposta soddisfacente. Risponderemo solo sul sito senza rivelare i tuoi dati personali, la risposta potrebbe essere utile ad altre persone.

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Non perderti questi consigli!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Chef cooking gourmet pizza
Le vostre domande: lavoro per pizzaiolo, nanny e manager di ristorante
lavoro
Lavoro a Eastbourne per italiani dopo la Brexit
LondraNews (58)
Londra, aumentano gli stipendi nella ristorazione ma aumentano anche i prezzi
camerieri a londra
Camerieri a Londra: testimonianze di italiani nella metropoli
Molti italiani vogliono partire ora per Londra, ma le cose sono cambiate
Torna su