lavoro nella pubblicità a londra

Trovare un lavoro nella pubblicità a Londra o Gran Bretagna

Molti italiani vorrebbero un lavoro nella pubblicità a Londra o Gran Bretagna, ma non tutti riescono a trovarlo.

Il settore pubblicitario in Gran Bretagna, Londra in particolare, è molto ben sviluppato. Molte agenzie basate a Londra lavorano con clienti in tutta Europa e questo è stato un problema per i reparti esteri. Molte agenzie hanno aperto una sede europea ed è possibile che abbiano le loro operazioni europee in quella sede. Ciò significa un calo di richieste di persone che parlano italiano e conoscono il mercato italiano. In ogni caso un settore piuttosto competitivo, sempre alla ricerca di personale, tende però ad essere esigente e raramente troverete lavoro se siete ‘uno dei tanti’.

Non è una delle professioni mancanti nel Regno Unito e quindi non potete avere quei fatidici 20 punti per avere il visto, ma in certi casi potrete comunque arrivare a sommare 70 punti in totale

Come vi presentate tramite CV e cover letter è fondamentale, raramente vi prenderanno in considerazione se non sapete fare pubblicità a voi stessi! Stracciate subito l’Europass per favore, soprattutto se volete che questa azienda vi sponsorizzi per avere un visto.

Le agenzie di Londra lavorano con tanti tipi di clienti dalle aziende private a quelle governative e usano sistemi diversi. Il mondo pubblicitario non è più quello di “Mad Men”, ora una campagna pubblicitaria include quasi sempre i social media e quindi una conoscenza di questi ultimi è piuttosto utile.

Vediamo quali sono i ruoli principali nel settore pubblicitario, tenendo presente che in genere si lavora in team su un progetto particolare e ogni team ha una o più di queste persone.

Copywriter

Scrive il testo e gli slogan usati nella campagna pubblicitaria. Lavora spesso con chi si occupa della parte visuale della campagna. Deve avere un ottimo inglese.

Art Editor

Si occupa della parte visuale e in genere deve coordinare un piccolo team all’interno del team.

Account Planner

Si occupa principalmente della parte strategica della campagna, analisa dati per capire quale è e dove trovare l’audience giusta.

Account Manager

In genere tiene i rapporti con il cliente e comunica i bisogni del cliente al team. Comunica poi al cliente le idee per la campagna, se il cliente approva, l’Account Manager deve poi coordinare il progetto.

Media/Social Media Executive

Si occupa di scegliere e comprare gli spazi pubblicitari. Ora si tratta spesso di coordinare anche campagne sui social media.

Volete un lavoro nella pubblicità a Londra e avete poca esperienza?

Se avete fatto molta esperienza all’estero soprattutto e non solo in Italia e avete un ottimo inglese,  avrete  possibilità  di trovare lavoro anche ora che occorre chiedere un visto. Se invece come molti italiani siete alla ricerca di un entry job dovete tenere presente che è un impresa molto ardua.

Dopo i laureati in informatica e architettura,  i laureati britannici in  scienze della comunicazione o in marketing sono tra quelli che fanno più  fatica a trovare lavoro nel loro campo. Raramente un datore di lavoro sarà disposto a pagarvi più della media in quel settore per farvi avere un visto, se non avete esperienza. Ma per avere i 70 punti del visto e non avete un dottorato in una materia tecnica o scientifica, dovrete per forza essere pagati meglio della media. 

Le agenzie pubblicitarie londinesi hanno spesso la fila di neo-laureati disposti a fare esperienza gratis anche per oltre un anno, non potete pensare che con una laurea senza esperienza possiate arrivare e trovare subito lavoro in questo campo, se non avete qualcosa di speciale da offrire.

I graduate schemes per le grosse agenzie pubblicitarie che sono molto competitivi chiudono a  ottobre e novembre e generalmente le domande vengono fatte prima della laurea.

Alcuni dati sul settore pubblicitario nel Regno Unito:

la metà dei dipendenti ha meno di 35 anni

nel settore ci sono oltre 12.000 società

oltre 26.000 persone lavorano nel settore

il 70% si trova a Londra

il 54% è di sesso maschile

il 94% è bianco solo

il 15% lavora come freelancer

circa il 55 % è laureato

Anche se sulla carta non possono discriminare troverete molto difficile essere scelti se avete superato i 22 o 23 anni e avete solo una laurea di tre anni. Inoltre per i graduate schemes non guardano al tipo di laurea, possono benissimo scegliere uno con una laurea in storia o fisica e scartare una persona con una laurea in scienze della comunicazione.

Avere LinkedIn e usarlo bene è praticamente fondamentale per trovare lavoro in questo settore. Eccovi un libro che dovrebbe esservi utile per utilizzare il vostro LinkedIn al meglio 

Agenzie e altre risorse che operano nel campo pubblicitario e dei new media:

L’importanza di avere un CV fatto bene

Pathfinder Media Recruitment è  un’agenzia specializzata a trovare lavoro a neo-laureati nel campo, questo blog non solo vi tiene informati sugli ultimi graduate schemes, ma vi offre tantissime dritte su come riuscire ad avere un fatidico colloquio. Ma se dobbiamo essere sinceri, solo chi ha il settled status ha possibilità reali per il momento. 

Dove cercare lavoro dipende dal settore, alcuni preferiscono cercare in posti specializzati, ma canali come LinkedIn, Glassdoor, Indeed, o Total Jobs o semplicemente una ricerca su Google sono un ottimo punto di partenza per trovare lavoro in qualsiasi parte del Regno Unito. 

Rispondi

Torna su