“Lavoro per un tour operator”
“Lavoro per un tour operator”

albert hallDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Ho abitato a fasi alterne in UK. In totale posso dire che siano 4 anni

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Lavoro per un tour operator e mi occupo della contrattazione tariffe alberghiere

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Sanita’ pubblica ed educazione scolastica sono le principali preoccupazioni vivendo qui. Lo stile di vita e le abitudine alimentari degli abitanti di Londra sono pessimi in quanto non c’e’ assolutamente cultura su questo.

Foto: © Copyright Lewis Clarke and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

E quali sono i lati positivi?

Se si ha la fortuna di avere tempo libero dal lavoro, la citta’ da’ la possibilita’ di coltivare qualsiasi tipo di interesse. La convivenza di molte culture non e’ sempre e ovunque cosi’ scontatamente felice ma anche questo arricchisce. I musei e l’offerta culturale e’ varia e molti eventi sono gratuiti, comprese molte attivita’ per i bambini. C’e’ molta liberta’ di espressione e questo consente di ampliare anche i propri punti di vista. Se si ha voglia di fare e senso del sacrificio si puo’ beneficiare di meritocrazia e possibilita’ di carriera. Si ha cura dei piu’ deboli e il senso del rispetto per i disabili e in questa mentalita’ si coinvolgono i bambini.Ogni giorno si trova un piccolo lato positivo che compensa quello che e’ seriamente intollerabile.

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Ognuno alla sua storia e per quanto mi riguarda so che Londra almeno mi ha dato modo di lavorare e fare dei sacrifici mentre nel mio Paese non potevo fare nemmeno piu’ questo

Ritorneresti in Italia?

Non lo so. La mentalita’ sul lavoro e’ da considerarsi insostenibile dopo aver lavorato fuori. Una cosa che pero’ e’ certa e’ che difficilmente mi vedo invecchiare in questa citta’ o in questo paese. Con molta probabilita’ invecchiero’ in Italia senza un soldo e senza pensione eprego sin d’ora di non dover superare questo con una cattiva salute.

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Bisogna non avere altra opzione. E’ vero che se non si prova non si sapr’a mai com’e’ ma ci si devono dare delle scadenze e degli obiettivi ben precisi oppure la citta’ rischia di risucchiare tutte le migliori energie e non darti indietro nienete se non la sopravvivenza.

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, per nostra politica pubblichiamo le opinioni di tutti

Commenta