Pensate ai social media quando cercate lavoro

Questi sono aspetti poco curati da molti italiani, visto che questo tipo di recruitment ancora non viene usato spesso in Italia. Molti datori di lavoro in UK usano i social media per cercare personale, quindi avere dei profili professionali e cercare di crearsi contatti è molto importante. Ma la cosa non si ferma qui.

Potete ricevere le ultime offerte e articoli sul lavoro direttamente nella vostra casella di posta elettronica. ISCRIVETEVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Almeno la metà dei recruiters e datori di lavoro controlla social media come Facebook, Twitter e ovviamente LinkedIn prima di offrire un lavoro a qualcuno.  L’altra metà ancora non controlla, ma pensa di iniziare a farlo in futuro.

In ogni caso è importanteavere tutti i vostri profili in ordine, se usate Facebook usate alta privacy tenendo presente che non di rado i recruiters di agenzie vi chiederanno di diventare vostri amici e potranno vedere quasi tutto. Se non accettate l’amicizia potrete essere visti con sospetto. Da notare che non ci sono leggi che vietano un datore di lavoro di spiare i vostri profili e anche di usare software che sorpassano le barriere di privacy (ancora fortunatamente una pratica non comune in UK).

Foto: LicenseAttributionShare Alike Some rights reserved by Kris Krug

Alcuni consigli:

Se volete usare Facebook senza freni non usate il vostro nome vero, se decidete di usare il vostro nome vero cercate di moderare il tono, togliete le foto compromettenti ovvero che danno un immagine poco seria di voi e non date l’amicizia a tutti, solo alle persone che sapete non vi imbarazzeranno

Cercate di avere un LinkedIn professionale e mettete il link a quello sul vostro CV, è diventato praticamente essenziale averlo per molti tipi di lavoro e molto utile per altri.

Se date LinkedIn darete almeno un immagine professionale online anche se il vostro Facebook non è il massimo o se non avete Facebook (alcuni recruiters scartano candidati senza una presenza online)