Le lauree e la esperienza lavorativa italiana non contano niente
Le lauree e la esperienza lavorativa italiana non contano niente

Da quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

sono a Londra da un anno e non mi trovo mica bene

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

lavoro per un agenzia di pulizia e l’ho trovato con un job center

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

tanto lavoro schifoso ma poco buono, le lauree e la esperienza lavorativa italiana non contano niente, scandaloso

fa un frdlyeddo meschino che entra nelle ossa 9 mesi all’anno, esco con 2 sciarpe!

Foto: LicenseAttribution Some rights reserved by big-ashb

E quali sono i lati positivi?

ma non molto, ho perso 10 chili con questo cibo che vendono che ha il sapore della muffa

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

No

English Grammar in Use with Answers: A Self-Study Reference and Practice Book for Intermediate Students of English

Ritorneresti in Italia?

Sto cercando lavoro, ho lasciato un lavoro in Italia per venire qui a fare le pulizie

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Pensateci bene, ho una laurea in lingue con specializzazione in relazioni aziendali internazionale, 3 anni di esperienza in Italia e qui faccio le pulizie come daltronde molti laureati e professionisti italiani

 

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

17 Commenti

  1. E che sarebbe sta laurea magistrale che dovrebbe aprirti tutte le porte? Tipico provincialotto italiano….

  2. Si ma tanti laureati italiani in lingue non parlano inglese, studiano solo la letteratura

  3. Ho come l’impressione che tu sia uscita un po’ (troppo) fuori tema.
    Il tema era molto semplice: non si possono pretendere lavori di “spessore” con tutte le lauree. E’ ovvio che una laurea in ingegneria ti offre più opportunità di una in lettere (tanto per fare un esempio). Poi ci sono i cretini in ogni dove.
    Se poi vogliamo buttarla in caciara allora facciamo pure.

  4. chi viene in Italia alla ricerca di un futuro…mah…quelli che conosco io sono americani mezzi tossici pieni di soldi che vengono a studiare nelle accademie d’arte e poi si mettono a girare per l’Europa, i genitori li spediscono qua per toglierseli dalle balle e perchè dove vivono non fanno nulla sostanzialmente..

  5. Praticamente nessuna. a e tranquillo che io nel mondo reale ci sto già da un pezzo, lavoro da quando avevo 16 anni, sono laureata parlo 4 lingue e lavoro all’estero. l’Italia e soprattutto gli italiani se non si danno una bella svegliata(compresi quelli che si laureano alla soglia dei 30 sulle spalle dei genitori e ne conosco a bizzeffe) e non accettavano lavoretti umili per cominciare perchè loro sono ingegneri!(ma non solo anche e soprattutto lauree umanistiche) e ora si ritrovano col culo per terra senza uno straccio di proposta perchè son troppo vecchi e non sanno far nulla.

  6. Ho vissuto per 3 anni condividendo casa con gente che veniva a Barcelona a fare l’Erasmus, e sappiamo tutti che questo non signifaca un cazzo. Sono solo sei mesi di vacanze e a parte fare feste e ubriacarsi non serve ad altro, credi davvero che qualcuno lo possa considerare come valore aggiunto……Dio stó morendo dal ridere.

  7. I supermercati inglesi sono forse i piú riforniti di tutta europa, i prodotti italiani non mancano certo, se non sai cucinare non é certo colpa degli inglesi, c’é davvero bisogno di ridicolizzarti scrivendo che passi le giornate co prando cibo confezionato? E piantiamola di atteggiarci a principi del regno del regno del nulla, perchè abbiamo una laurea, il 99.9 percento di quelli che sono li sono candidati al tuo pari o forse migliori, ma perchè cazzo pensate tutti che in inghilterra debbano stare li ad aspettare voi ma dove é scritto, chi ve lo ha messo in testa.

  8. falso. per quel che vedo le lauree in lingue sono prettamente teoriche e non si arriva oltre diciamo un B2(effettivo). ecco perchè sono pressochè inutili..

    per parlare una lingua perfetta devi viverci nel paese, comprenderne le sfumature e i modi di dire.

  9. Inglese perfetto? Quindi uno straniero laureato in lingue dovrebbe parlare l’italiano meglio di te e di me?
    Ammettiamo anche che sia così…quale sarebbe la competenza che le garantirebbe un posto decente?

  10. Con la laurea in lingue dovrebbe avere un inglese perfetto, probabilmente anche meglio di quello di tanti inglesi. Non dovrebbe finire a fare le pulizie, posso capire quando uno non parla inglese ma con una laurea in lingue dovrebbe trovare di meglio

  11. Laurea in lingue? Praticamente carta straccia.
    Se non hai una laurea seria, non pretendere che siano tutti a braccia aperte ad aspettare te.
    Prova a presentare una laurea in ingegneria e poi ne riparliamo

  12. beh, vedo che gli italiani in UK stanno vivendo la stessa situazione degli stranieri con laurea che vengono in Italia alla ricerca di un futuro

  13. Solo per l’ultima frase che hai scritto, non ti meriteresti nemmeno un posto come lavapiatti.

  14. Me ne sto rendendo conto, diamine ho una laurea magistrale e una breve, tutto a pieni voti, tre lingue, Erasmus in Spagna e 2 stage e voglio trovare qualcosa, raramente mi rispondono mannaggia loro…non sono un deficiente chiunque venuto a Londra per fare il cameriere accipicchia!

Commenta