Le lauree migliori per trovare lavoro in UK

Businessman getting dressed for job interview
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Siamo quasi arrivati all’iscrizione delle università e come tutti gli anni arrivano le liste delle lauree migliori e peggiori che si possano fare.

Generalmente ci sono pochi cambiamenti, le lauree scientifiche e tecniche danno più possibilità di trovare lavoro e quelle umanistiche meno. Certo ci sono differenze, una laurea in economia vi aprirà più porte di una in lettere o lingue, ma mai come una laurea in medicina che praticamente garantisce sempre un lavoro.  Le lauree in materie artistiche non solo sono quelle che pagano meno ma quasi il 30% dei laureati in queste materie non lavorerà mai nel campo.

Questo è un dato importante per i tanti laureati in materie artistiche in Italia che non trovano lavoro permanente e pensano di venire in UK a trovare una carriera. Nessuno dice che è impossibile, potreste essere particolarmente talentuosi e non apprezzati in patria, ma il successo non è assicurato.

Lo stesso vale per i laureati in lingue straniere, letteratura, filosofia, scienze della comunicazione e scienze politiche. Non sempre si materializza un lavoro e soprattutto nel loro campo.

Ovviamente qui si parla di laureati britannici che hanno il vantaggio di essere di non avere problemi con la lingua e di avere conoscenze e sapere come muoversi. Molti utilizzano anche le consulenze offerte dalle loro università o i contatti per fare work placements e internship. La cosa cambia completamente per i laureati italiani che arrivano con inglese traballante, nessuna esperienza di valore e nessun contatto.

Nessuno dice che è impossibile, ci sono italiani che ce l’hanno fatta ma spesso non subito e a volte per via traverse usando molta iniziativa e determinazione, ma ci sono anche molti italiani che non hanno trovato quello che pensavano di trovare. Quindi pensateci bene prima di buttarvi pensando di trovare tutte le porte aperte grazie alla vostra laurea.

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Partecipa anche tu!

1 commento su “Le lauree migliori per trovare lavoro in UK”

  1. E un vero peccato che artistico non si trovi nulla. Peró e vero io in Italiasolo stage 40 ore settim a 300 euro al mese a Londra tocca far i commessi o baristi perchè se non hai i contatti giusti NESSUNO richiama nemmeno dopo il colloquio. E un ingiustizia. Non si puó essere tutti ingenieri o dottori x esser certi di un bel posto di lavoro e stipendio generoso. Amareggiata molto.

Rispondi

Commenti recenti
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 2 Complete Italian Step-by-Step
OffertaBestseller No. 3 All in One Grammar Italian edition with Answers and Audio CDs (2) [Lingua inglese]

Ultimo aggiornamento 2022-01-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

un'italiana a Londra
"Qui troppi Italiani che hanno una vita mediocre e infelice"
a-voi-la-parola-1
Motivi per trasferirsi a Londra nel 2021
a voi la parola (2)
Arianna pensa che il Regno Unito sia un paese allo sbaraglio
- Unknow (9)
Francesca scrive che Londra ha intrappolato tanti italiani
Gelato italiano a Londra; fu Domenico Negri a portarlo
Alex è Network Manager ma ha nostalgia dell'Italia
My Post (4)
"Per essere rispettati bisogna prima di tutto rispettare il paese che vi ospita"
Fausto scrive che Londra gli ha salvato la vita
21984186_woman-facing-bureaucracy (1)
Assumere personale straniero a Londra è un incubo burocratico
Claudio ha 61 anni e racconta la sua 'straordinaria' esperienza a Bristol
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: