Le professioni che mancano ora nel Regno Unito

Forse non conoscete la lista dei shortage skills aggiornata il 4 giugno 2020, ovvero le qualifiche ed esperienze che mancano nel Regno Unito. Queste dovrebbero essere le professioni e specializzazioni tanto carenti che l’Home Office permette ai datori di lavoro di chiedere un permesso di lavoro agli extracomunitari.  Dal 1 di gennaio 2021 anche gli italiani dovranno avere, nella maggioranza dei casi, una specializzazione inclusa in questa lista per fare domanda di lavoro. 

È anche possibile che una volta usciti dall’Unione Europea e senza accesso ai lavoratori del continente, questa lista si dovrà allungare. Ora certi tipi di infermieri vengono ancora assunti dalla UE, ma se questo non fosse possibile, difficilmente il Regno Unito riuscirà a produrre personale specializzato e con esperienza nel giro di un paio di anni. La lista pubblicata oggi ha molti settori in più, l’immigrazione dalla UE è calata drammaticamente dal referendum per la Brexit e certi settori sono già in crisi per il personale.

Per favore non scriveteci per dire che anche altre professioni sono richieste, che voi avete trovato lavoro come X o Y anche se non si trova nella lista, questa lista non l’abbiamo inventata di sana pianta, viene pubblicata dall’Home Office (Ministero degli Interni) regolarmente.

È una lista indicativa ma che ovviamente significa che le persone con  questi skills avranno ottime possibilità di trovare lavoro, non significa che chi ha skills non presenti in questa lista non troverà lavoro. Leggete bene prima di scriverci arrabbiati. 

Tenete anche presente che generalmente le specializzazioni incluse nella lista richiedono almeno 3-5 anni di esperienza, avere una laurea o diploma spesso non basta soprattutto per ottenere un permesso di lavoro.

Quali professioni mancano nel Regno Unito?

Manager di produzione per l’industria energetica e mineraria, in questo campo ci sono possibilità di crescita anche per persone con poca esperienza se in possesso dei titoli di studio giusti

Servono indubbiamente idrogeologi, geologi, geofisici, geomorfolici, ingegneri petroliferi, ingegneri minerari, ingegneri meccanici per l’industria aerospaziale e ingegneri elettrici per il settore energia.  Mancano anche ingegneri civili e architetti.

Non ci sono abbastanza  ingegneri meccanici  ed elettrici per il settore petrolifero in particolare e gli ingegneri elettronici e di produzione

Servono anche gli insegnanti di matematica, fisica, cinese mandarino e IT.

Cercano anche assistenti sociali

Mancano anche gli archeologi

Servono sempre i professionisti informatici in tutti i campi. Mancano anche i disegnatori grafici e web designers ed esperti in  cyber security.

Mancano anche i cuochi che guadagnano almeno £29.570 oltre a vitto e alloggio e hanno almeno 5 anni di esperienza. 

Sono inclusi nella lista anche i ballerini classici, coreografi  e musicisti d’orchestra

Mancano anche disperatamente infermieri e personale paramedico. Logopodisti e terapisti occupazionali, medici in tutte le discipline, radiografi, psicologi e anche veterinari.

Sappiamo che mancano anche gli OSS, ma non guadagnano abbastanza per poter avere un visto e poter essere in questa lista. Fino al 31 dicembre gli italiani potranno trovare lavoro in quel settore, in seguito purtroppo non sarà possibile. 

Leggi anche:

Lavoro per Costa Coffee ma mi trovo veramente male(Si apre in una nuova scheda del browser)

rapporto

  • Ingrid Olivetto ha detto:

    Ciao ma nel 2021 si potranno fare dei corsi di inglese in una scuola anche tre mesi?Grazie.

  • infermiera 52 anni esperta in area critica PS cardiologia ALS triage rianimazione coordinamento attiva disponibile buon inglese parlato e scritto liceo linguistico come funziona? sono molto interessata
    vorrei info riguardo ricerca casa lavoro documenti necessari possibilità grazie

  • Scritto da Laura S Ambir

    A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario, public health e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico. Qualificata per insegnare inglese come seconda lingua a stranieri.

    Il centro di Londra ha un calo di visite del 73%

    Domani mi trasferisco a Londra a cercare lavoro