Le Tate parlano di riapertura, ma con diversi cambiamenti

Anche tutte le quattro Tate hanno annunciato che riapriranno, ma non prima dell’inizio di agosto e solo se la situazione del coronavirus non peggiora nel frattemplo.  Le Tate (due a Londra, una a Liverpool e una St Ives in Cornovaglia) dovranno limitare di molto il numero di visitatori che saranno circa il 70% in meno.  

Ciò significa che per sopravvivere anche le Tate dovranno cambiare diverse cose, prima di tutto le loro mostre temporanee dovranno durare di più. Non solo per permettere a tutti di visitarle ma anche per recuperare i costi. 

No products found.

Purtroppo ammettono già da ora che per riuscire a sopravvivere i prossimi anni dovranno fare numerosi tagli e probabilmente anche di personale. Una notizia tristissima per chi lavora nel campo dei musei e delle gallerie d’arte o che vorrebbe lavorarci. 

 

Ultimo aggiornamento 2021-06-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Daniela Mizzi
Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in Arte