Libro in inglese: Girl, Woman, Other di Bernadine Evaristo

Un libro che ha vinto il Premio Brooker nel 2019 e che vale la pena leggere, ma non si tratta di un libro adatto a tutti. Il libro è la storia, in capitoli separati, di 12 persone di colore britanniche, quasi tutte donne. Ogni capitolo parla di una persona in particolare e dei suoi sogni, ambizioni, fallimenti e dolori.

Alcune di queste storie sono memorabili, donne di carriera o bigliettaie dei vecchi bus londinesi, lesbiche o madri di famiglia che siano, provenienti da posti e background diversi.  I personaggi sono collegati e scollegati tra loro.

La cosa che colpisce subito e che può rendere la lettura difficile è lo strano uso di punteggiatura. Le frasi finiscono senza punto e si trovano nella pagina in un formato che sembra una poesia.

Anche se molto discusso questo libro non delude e parla di protagonisti di una Gran Bretagna contemporanea che sono quasi invisibili. Mostra un aspetto del paese che sarà familiare a molti, soprattutto se hanno vissuto a Londra, ma che raramente appare nei libri.

Si, il libro parla anche di razzismo ma in un modo umano e che ci rende partecipi alla sofferenza e ai pensieri  del personaggio. Se volete iniziare a conoscere realtà umane che vi sono ignote, leggete questo libro.

Bernardine Evaristo è nata a Eltham nel sud est di Londra da madre inglese e padre nigeriano. Dal 1994 ha scritto numerosi libri di racconti e romanzi è anche attiva da anni per l’inclusione  di scrittori e artisti di colore È anche professoressa universitaria.

Bestseller No. 1
Bestseller No. 3
Niña, mujer, otras (AdN)
  • Evaristo, Bernardine (Author)

Ultimo aggiornamento 2020-07-07 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Marco lavora per un ospedale e racconta la sua ‘fantastica esperienza’