new economy informatica
new economy informatica

Mi chiamo Filippo e lavoro a Londra da 6 anni. Sono tra i tanti che lavorano per la new economy informatica e per me Londra è ancora il massimo, mi trovo bene in tutti i sensi.

Devo però far notate due sviluppi negativi degli ultimi anni. Il primo l’arrivo in massa di immigrati, soprattutto da Italia e Spagna, che non sanno la lingua e spesso NON RISPETTONO LE REGOLE facendo in questo modo peggiorare le cose a tutti gli altri, anche quando rispettosi e onesti.

Il secondo, che è la triste conseguenza del primo è l’aumento di propaganda mediale contro l’immigrazione e che purtroppo poi coinvolge anche immigrati rispettosi come me.

Per non rispettare le regole intendo il numero spaventoso di connazionali che accetta di lavorare non in regola e di condividere una stanza con altre persone, illegalissimo, per poter stare dentro nei costi.

Questo contribuisce a abbassare il costo del lavoro e aumentare il costo degli affitti, capisco benissimo l’effetto negativo che questo ha per il paese e gli abitanti autoctoni.  Gli italiani si lamentano tanto degli immigrati in Italia e vanno a distruggere l’equilibrio economico e sociale in altri paesi.

Le mie soluzioni!

Vorrei che il National Insurance Number  venga solo dato a chi  ha almeno un inglese di livello C1. Vorrei anche che chiunque venga trovato condividere una stanza con altre persone o lavorare senza pagare contributi venga immediatamente rimpatriato col divieto di rientrare in Inghilterra per almeno 5 anni.

Molti miei connazionali sono stufi del comportamento di molti italiani che arrivano ora, che non avendo voluto studiare inglese in passato, non riescono a trovare lavoro pagato bene e vengono a non rispettare le regole di un paese civile. Questo sta rovinando Londra anche a tutti noi. Bisogna dire basta! Non vieto a nessuno di venire a vivere a Londra, voglio solo vietare il trasferimento a stranieri che non sanno bene la lingua e che sono disposti a non fare tutte le cose in regola, infangando anche tutti noi.

Filippo B.

Questo è un intervento di un lettore e rappresenta la sua opinione, se anche tu vuoi raccontare la tua esperienza puoi farlo qui.