In continuazione ci viene posta la domanda se l’Inghilterra fa parte dell’Unione Europea. La risposta è per il momento si.

In seguito al referendum del 23 giugno 2016 il Regno Unito probabilmente uscirà anche dal mercato unico e dall’area economica europea e quindi non dovrà rispettare la libertà di movimento della UE.

brexitIl Regno Unito ha tempo fino al 31 ottobre 2019 per tagliare i ponti con l’Unione Europea. I tempi possono essere allungati (se gli altri 27 stati sono d’accordo). Se tutto avviene ufficialmente ci sarebbe comunque un periodo di transizione fino alla fine del 2020. Se invece il governo decidesse di uscire di botto e senza accordo, non ci sarebbe nessuna transizione e tante cose che ora diamo per scontate sparirebbero.

In conclusione si un cittadino italiano può ancora venire a stabilirsi nel Regno Unito per il momento.

Non occorrono visti per lavorare. Non possiamo però garantire se potrà venire e con quali diritti una volta che il Regno Unito è ufficialmente fuori. Oltre alle proposte del governo che ancora non sono state approvate, girano tante voci, ma ancora non abbiamo niente di sicuro o ufficiale, solo tante teorie e opinioni personali.

Non prendete nulla per oro colato, fin quando il governo non prende una decisione ufficiale e viene approvata dal Parlamento britannico e dalla UE.  Notizie aggiornate per quanto riguarda i diritti dei cittadini comunitari si trovano qui.

Abbiamo tanti articoli sul Brexit (l’uscita del Regno Unito dalla Unione Europea) e sull’impatto che avrà sugli italiani che vivono nel Regno Unito.

Anche in passato ci chiedevano sempre tutti i giorni se l’Inghilterra era parte della Unione Europea e se occorreva chiedere il permesso di lavoro. Molti facevano confusione tra la zona Euro e l’Unione Europea. Ora con il Brexit la confusione è indubbiamente aumentata.

Puoi scaricare un ebook gratuito su come fare il CV per cercare lavoro a Londra e nel Regno Unito, devi solo fare un mi piace o un Tweet!

 

1 commento

Commenta