Londra, 200 mila casi, mancano tamponi e forse niente Capodanno

Se avete intenzione di passare il Capodanno a Londra preparatevi al peggio, infatti sembra che il governo stia considerando la possibilità di chiudere locali, pub e ristoranti per il 31 dicembre. Questo lo dice il giornale The Sun dopo aver visto un rapporto ‘segreto’. 

Il ministero della Salute per ora smentisce, ma fino al giorno prima dell’annuncio delle nuove restrizioni Boris Johnson insisteva che non ci sarebbero state nuove restrizioni prima di Natale. Non bisogna quindi prendere quello che esce dalla bocca dei ministri per oro colato.

Come minimo potrebbero però limitare il numero di persone per ogni evento, quindi certi locali potrebbero dover rimborsare i biglietti.

Un totale di 4.713 casi della variante sono stati confermati nel Regno Unito, ma il segretario alla salute Sajid Javid ha dichiarato che il numero effettivo potrebbe arrivare fino a 200.000. Parte del problema è che mancano anche i lateral flow tests e quindi non tutti sanno per certo se hanno il COVID.

Il primo ministro Boris Johnson ha chiesto alle persone di età superiore ai 18 anni di andare a fare il vaccino di richiamo, molti hanno dovuto fare la fila per ore per ottenere la terza dose del vaccino. Vuole che tutti gli adulti vengano vaccinati con la terza dose entro il 31 dicembre.

Johnson ha anche confermato di lavorare da casa quando possibile ma che si possono ancora fare i party di Natale e non occorre essere vaccinati o fare un lateral flow test. Una decisione che sembra essere stata presa per accontentare la gente ma è forse molto saggia, visto che i party di Natale aziendali britannici sono famosi per la quantità di alcol che gira. Essere ubriachi non è mai il modo migliore per non prendere il COVID.  Fortunatamente molte aziende hanno deciso di cancellarli anche quest’anno. 

Facendo un paio di rapidi calcoli però è difficile essere ottimisti per gennaio, i no vax nel Regno Unito sono tanti con certe zone di Londra dove sono tra il 30 e 40%, il richiamo ha bisogno di almeno 10-14 giorni prima di essere efficace ed esiste tutta la popolazione sotto i 18 anni che non è per niente vaccinata. Inoltre anche tre dosi di vaccino sembrano essere solo efficaci fino al 70-75% contro Omicron, quindi un 25-30% dei vaccinati lo prenderebbero ugualmente. Probabilmente sarebbe in forma leggera, ma abbastanza da dover stare a casa dal lavoro e isolarsi. I problemi da affrontare non sarebbero quindi solo gli ospedali pieni, ma anche la mancanza di personale per mandare avanti il paese, incluso il personale sanitario. 

Rispondi

Torna su