Londra, 52 mila nuovi casi di Covid oggi e il governo insiste a non mettere restrizioni

Il governo consiglia di mettere la mascherina ma non vuole imporre nulla a nessuno. Sono otto giorni di seguito che i nuovi casi sono oltre  40 mila al giorno.

Finora il governo ha resistito alle richieste di passare al piano B (ovvero ritorno alle mascherine e distanziamento sociale)  per aiutare il sistema sanitario che ora si trova sempre più sotto pressione.

Il ministro alla salute Sajid Javid prevede che potrebbero esserci fino a 100.000 casi di COVID al giorno questo inverno, ma in ogni caso non vuole imporre restrizioni, si limita a consigliare di mettere la mascherina in luoghi affollati.

Il primo ministro Boris Johnson oggi è in Irlanda del Nord e alla domanda se il governo ha intenzione di far partire il piano B ha risposto di no, che segue ancora i piani di non avere restrizioni.

Il governo si affida molto alle vaccinazioni e all’arrivo annunciato di nuovi farmaci antivirali, il problema è che però le vaccinazioni di richiamo stanno andando molto a rilento e molti britannici sono stati vaccinati quasi un anno fa e hanno meno immunità. Inoltre, le vaccinazioni dei ragazzi dai 12 ai 15 anni sono molto indietro rispetto ad altri paesi europei, inclusa l’Italia.

Vediamo quanto tempo ci vuole per fare un altro cambiamento di direzione questa volta. Anche la ‘gioia’ per il trattato di libero scambio con la Nuova Zelanda non può durare molto.

Rispondi

Torna su