Londra: 650 mila posti di lavoro persi nell’ospitalità

Situazione sempre peggiore a Londra e Regno Unito per il settore ospitalità che ha perso in media il 26% dei posti di lavoro

Gli alberghi sono nella situazione peggiore avendo per il 31% dei posti di lavoro, seguiti dai ristoranti che hanno perso il 28% e poi dai fast food che ne hanno persi il 26%. In una situazione leggermente migliore sono i pub con una perdita del 21%. Ovviamente i pub tendono ad avere meno personale di ristoranti e alberghi e per questo motivo la percentuale tende ad essere minore.

Ancora ci sono poche offerte di lavoro in tutto il settore ospitalità e pochissimi posti di lavoro vengono creati rispetto alla media normale. Ci saranno ancora mesi difficili ma la situazione dovrebbe migliorare dopo la primavera. 

Ovviamente se siete ancora in Italia non potrete venire a lavorare in questo settore (salvo in casi speciali) dopo il 31 dicembre 2021. 

 

Rispondi

Torna su