Londra, 800 visti a breve termine per i macellai, quanto durerà questa storia?

La Gran Bretagna vuole risolvere la grave carenza di macellai rilasciando fino a 800 visti per un massimo di sei mesi per i lavoratori stranieri. L’industria suina in cui lavorano rischia di essere ostacolata da manodopera insufficiente. La situazione ha già portato all’abbattimento di 6.000 suini sani nella scorsa settimana.

Ci sono circa 120.000 maiali in attesa di essere macellati e incenerati per mancanza di personale.

I lavori nei macelli tendono ad essere difficili e stancanti. In Gran Bretagna, questo tipo di lavoro era stato in gran parte svolto da lavoratori provenienti dall’Europa dell’est, che erano fino all’80% della forza lavoro dei macelli del paese.Eppure molti lavoratori sono stati costretti a tornare a casa a causa della pandemia, mentre l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea ha reso praticamente impossibile l’arrivo di nuovi lavoratori.

Il governo conservatore britannico è  riluttante ad allentare le restrizioni sull’immigrazione per i lavori meno qualificati. La speranza del primo ministro Boris Johnson è che non poter avere personale dall’estero spinga i datori di lavoro a investire nella formazione sulla produttività e ad offrire salari più alti ai britannici.

Siccome non mancano solo i macellai e i conducenti di automezzi pesanti, ci chiediamo quanto tempo ci vorrà prima che dovranno offrire visti temporanei a camerieri e badanti. La domanda da farsi è quanti saranno contenti di venire a lavorare qui per solo qualche mese senza avere l’opzione di poter rinnovare il visto. Inoltre non a tutti piace l’atteggiamento ‘usa e getta’ nei confronti dei cittadini europei. Quando ci servi vieni, appena non  ci servi torni a casa tua o diventi clandestino e rischi la detenzione.

Torna su