Londra: altre 100 mila imprese a rischio di fallimento

Mentre i fallimenti e licenziamenti delle grosse catene o aziende fanno notizia, si parla molto meno di quante piccole imprese hanno dovuto chiudere negli ultimi sei mesi. Molte di queste hanno solo un paio di dipendenti, ma quando moltiplicate si tratta alla fine di tanti lavoratori che si trovano a casa senza lavoro.

Secondo l’ultimo rapporto del Office for National Statistics, più di 100 mila imprese di piccole dimensioni hanno visto il fatturato crollare di oltre la metà – anche prima che fosse imposto il secondo lockdown.

Molto preoccupante è anche il dato che  200.000 piccole imprese non hanno riserve di liquidità per durare più del tre mesi.

Si stima che  ci siano 7000 parrucchieri e saloni di bellezza, 1.260 hotel e B&B,  225 librerie, oltre 1000 ristoranti, 2.180 pub e bar, 580 panetterie, 330 birrerie e distillerie tra i tanti a rischio di chiusura quasi immediata. 

Rispondi

Torna su