Londra, Brexit causa aumento dei prezzi dei viveri

Un rapporto dell’agenzia OC&C Strategy Consultant prevede che i prezzi dei viveri aumenteranno in media del 8% a causa della Brexit.

La causa di questi aumenti sono la maggiore amministrazione richiesta per le procedure doganali e i ritardi della merce ferma alla frontiera. 

Ci sono comunque costi più elevati per l’importazione di ingredienti o prodotti finiti o modifiche alle tariffe potrebbero probabilmente provocare un’inflazione dei prezzi. I margini dei fornitori erano già sottilissimi e non potranno sostenere aumenti e quindi passeranno questi aumenti ai consumatori.

Questo potrebbe mettere più pressione sul reddito familiari del Regno Unito che aveva già spinto 1,9 milioni di persone a chiedere cibo di beneficienza nel solo 2019. La pandemia e la Brexit metteranno sempre più famiglie in enormi difficoltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Sissinghurst Castle nel Kent, il bellissimo giardino di Vita Sackville West

Mario spiega i suoi motivi per lasciare Londra e tornare in Italia