Londra: casi di coronavirus in discesa in Inghilterra

Finalmente dopo oltre due settimane di lockdown, i casi di coronavirus in Inghilterra cominciano a scendere.  Molti cominciano a sperare che forsei sarà possibile avere un Natale quasi normale. Cosa confermata dal ministro della sanità Matt Hancock. 

Siamo ora a circa 256 casi ogni 100.000 persone per ciascuno dei quattro giorni più recenti. Ovviamente esiste la paura che rallentare le misure troppo velocemente causi poi una terza ondata, proprio a gennaio che è il mese peggiore per il sistema sanitario. 

Una ricerca degli scienziati dell’Università di Cambridge pubblicata proprio ieri afferma che il tasso di infezione sta forse diminuendo nel nord del paese, la zona che era maggiormente colpita.

La ricerca afferma anche che Londra, seguita dalla regione del Nord Ovest che include Manchester, ha la più alta percentuale di popolazione che è stata infettata, rispettivamente del 20% e del 19%.

Il modello mostra anche che il tasso di riproduzione del virus, noto come numero R, potrebbe essere sceso a 1, il che significa che i contagi non stanno più crescendo. 

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Fai un pediluvio per far passare il mal di testa

Mostra virtuale di Artemisia Gentileschi alla National Gallery