Londra, con il lockdown i ratti prendono possesso della città

Gli avvistamenti di ratti a Londra sono aumentati fino al 78% e spesso sono proprio nelle case. 

I ratti aumentano particolarmente quando c’è un lockdown per una serie di motivi. Prima di tutto, il centro di Londra e gli uffici sono vuoti il che significa che i ratti possono colonizzare indisturbati aree che una volta erano off limit. Inoltre, molti ristoranti sono chiusi e i ratti devono diventare più avventurosi per cercare cibo, soprattutto se la popolazione sta aumentando drammaticamente. 

Con il fatto che la gente sta a casa, tende ad ammassare più immondizia e questo attrae i ratti dal centro abbandonato ad andare a vivere in periferia.  Ora hanno cominciato anche a girare di giorno. 

Si pensa che i ratti stiano diventando più coraggiosi abituandosi ad avere meno persone intorno. Inoltre, generalmente stanno diventando più grandi di dimensioni e certe trappole sono ora troppo piccole per loro. La paura è che quando la gente ritorna a lavorare in ufficio si troveranno invasi dai ratti. 

Si dice che ci sono almeno 20 milioni di ratti a Londra ma dopo il lockdown potrebbe arrivare ai 30 milioni. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

St James’s Square, una piazza storica di Londra

Teatro a Londra: The Tina Turner Musical