Londra COVID, fine isolamento e dati giornalieri

Il governo britannico ha deciso che tra poco più di un mese non sarà più necessario isolarsi anche se malati di coronavirus e non occorre nemmeno fare i test rapidi. Inoltre entro Pasqua vuole anche smettere di annunciare il numero di casi e di decessi quotidiani.

Il motivo è che la pandemia è finita secondo il governo britannico, ora si tratta di una situazione endemica come l’influenza e quindi ci si deve comportare come l’influenza. Nessuno è obbligato a isolarsi se ha l’influenza o a fare test e il governo non annuncia tutti i giorni quanti casi ci sono. Johnson ci tiene a ripetere che il Regno Unito è stato il primo paese in Europa a sconfiggere il COVID grazie alla sua campagna vaccinale. Oggi sono stati segnalati 534 morti.

Molti scienziati non sono molto d’accordo perché non solo ci sono ancora parecchi casi e decessi, ma smettere di controllare significa che se dovesse crearsi una nuova variante, non ci sarebbe modo di accorgersene subito. Inoltre, ci sono oltre un milioni di casi di COVID lungo, ovvero persone che anche dopo mesi hanno sintomi a volte gravi abbastanza da non poter condurre una vita normale.

Rispondi

Torna su