giornata della lingua inglese

Londra, crisi camionisti, ora manca il latte nei negozi

Il più grande fornitore di prodotti caseari del Regno Unito ha avvertito che la mancanza di camionisti potrebbe portare alla mancanza di latte nei negozi.

Arla, che distribuisce latte a 2.400 rivenditori britannici ogni giorno, ha affermato che non ha potuto consegnare a 600 punti vendita oggi per mancanza di autisti.

Avendo, come altri distributori di latte, avuto problemi a consegnare nelle ultime settimane, ci sono negozi che non vedono latte da giorni.

L’azienda cerca disperatamente autisti e ha aumentato gli stipendi e offre anche £2000 di bonus a chi viene assunto. Mentre Tesco offre un bonus di £1000, ma anche questo non basta ad attirare abbastanza camionisti.

Il settore vorrebbe che il governo permettesse visti temporanei per personale straniero che potrebbero essere di 6 o 12 mesi. Il governo fino a ora ha insistito che i datori di lavoro dovrebbero formare i lavoratori del posto e non prendere immigrati. Inoltre il governo vuole ridurre gli standard di certificazione degli autisti, in modo che certe persone che non hanno i requisiti adatti per fare i camionisti ora, potrebbero farlo in futuro. Inoltre ha anche allungato le ore di guida di un camion da 9 a 10 ore.

Vengono subito in mente due domande, la prima se è sicuro abbassare i criteri di selezione dei camionisti  e avere persone sulle strade alla guida di un mezzo pesante che non sono forse completamente competenti.  La seconda è se è giusto usare i lavoratori stranieri come cerotto, ovvero possono solo venire per un periodo limitato e poi devono tornarsene a casa loro. 

Rispondi

Torna su