Londra, disoccupazione scende, ma dal primo aprile disastro in arrivo

La disoccupazione è scesa al 4,1% con diversi settori che non trovano abbastanza personale. Purtroppo gli stipendi non stanno salendo a livello dell’inflazione e le famiglie fanno sempre più fatica a stare a galla. 

Questo prima del fatidico 1 aprile quando i conti delle utenze energetiche aumenteranno fino al 50% e molti britannici dovranno scegliere se accendere il riscaldamento o mangiare. 

Il governo per il momento ha detto che non intende aiutare le famiglie che avranno problemi a pagare i costi delle utenze energetiche, non ha nemmeno voluto eliminare l’IVA delle bollette, anche se l’eliminazione totale di questa tassa era stata una delle promesse fatte prima del referendum per uscire dalla Brexit. Secondo la campagna per la Brexit era l’Unione Europea che imponeva questa tassa e appena usciti sarebbe stata tolta. Ora, anche se sarebbe necessario farlo soprattutto per i conti di luce o gas, il governo non sembra avere intenzioni di mantenere la promessa. 

Ovviamente la cosa che ha fatto arrabbiare molti è che sono stati tolti £20 alla settimana per chi prende Universal Credit e molti di questi sono persone che lavorano, ma che hanno bisogno di un aiuto ad arrivare a fine mese, ora che ne hanno più bisogno.  Sembra ora che il governo non abbia intenzione di riprendersi gli oltre 4 miliardi di sterline che aziende hanno ricevuto dopo aver fatto richieste fraudolente durante la crisi della pandemia

Ovviamente molti si chiedono come mai un governo porta via £20 alla settimana ai più poveri, ma non richiede alle aziende di restituire i soldi che si sono prese senza averne diritto.

Se qualcuno si chiede come mai ci sono milioni di posti di lavoro e 4,1% di disoccupazione, bisogna ricordare che ci sono le competenze richieste e quelle offerte che non sempre combaciano. Molte offerte di lavoro sono nella sanità, nell’informatica o ingegneria. È scontato che non tutti possono improvvisarsi infermieri o programmatori.

Inoltre esistono problemi geografici soprattutto per il lavoro pagato meno bene, i posti di lavoro possono essere in un’altra parte del paese, con zone che ancora hanno una disoccupazione alta. Non tutti possono prendere e partire a cercare lavoro altrove, sia per responsabilità familiari o mancanza di fondi. Un programmatore a cui viene offerto un lavoro da £70 mila all’anno può effettivamente trasferirsi da un’altra parte del paese e portarsi la famiglia. Lo stesso non si può dire di uno a cui viene offerto un lavoro da OSS per £16 mila all’anno. 

Lo so che molti italiani ritengono che nel Regno Unito tutti guadagnano bene e non esiste la povertà e se esiste è una scelta individuale,  ma la realtà è leggermente diversa. 

No products found.

Ultimo aggiornamento 2022-05-26 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi

Torna su