Lettrice che lavora negli alberghi racconta la sua esperienza londinese

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza passata o presente a Londra o nel Regno Unito, compilando il modulo che trovi in basso.

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Da 4 anni

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

No, ma ho sempre fatto tutto in regola e per questo vengo rispettata. Fare i furbi non funziona.

Come hai cercato lavoro?

Web

 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

Pochissimo, un paio di giorni ma non mi piaceva e ho cercato altro e trovato quasi subito di meglio

 

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Laurea ed esperienza di vendita e turismo

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Buonino

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Assistente turistica, ora organizzo eventi per una catena di hotel rinomatissima

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Ottima senza dubbio. Per il lavoro non si fanno paragoni con l’Italia ma anche per altri aspetti, i rapporti con la gente sono migliori, si fa amicizia facilmente. In Italia i miei si trasferirono quando ero piccola in un’altra città ed eravamo stati visti con sospetto, faticammo a fare amicizie nuove.

A Londra non succede, occorre solo avere l’atteggiamento giusto e si entra dove si vuole. Londra è un posto aperto che da possibilità a tutti.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Con l’atteggiamento giusto si, ma bisogna seguire le regole della città, non portare le cattive abitudini italiane anche qui.

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Studiate inglese prima di partire e fare tutto in regola. Non lavorare mai in nero o affittare senza contratto in regola. Ci si iscrive all’electoral register e si seguono le leggi per benino. Mi meraviglio sempre degli italiani che non hanno mai seguito le regole del posto, se non rispettano chi li ospita come possono pensare di venire a loro volta rispettati? Che razza di persone sono? Magari sono anche i primi a lamentarsi degli immigrati in Italia!

 

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

[wordpress_file_upload]

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
- Unknow (4)
Lorenzo lavora nel settore pubblico a Londra e prevede tempi molto duri
Untitled design (46)
Una commuovente storia di cigni successa a Londra
- Unknow (3)
I miei consigli per lavorare in un callcentre o customer service
Bubble and Squeak
Bubble and Squeak; ricetta semplice britannica
a voi la parola (4)
Silvia consiglia di non sopravvalutare Londra e la Gran Bretagna
- Unknow (6)
Nadia parla della zona di Wandsworth e della sua esperienza in Devon
- Unknow (10)
Paolo lavora come software engineer a Londra
- Unknow (9)
Sara insegnante a Londra, sconsiglia di venire a lavorare in ristoranti
- Unknow (5)
Lettrice che lavora negli alberghi racconta la sua esperienza londinese
- Unknow
Luca racconta la sua esperienza positiva di sviluppatore a Londra
Torna su