Michela scrive che a Londra la meritocrazia esiste solo fino ad un certo punto

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Nel 2011
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Prima da amici
 
Come hai cercato lavoro
Online
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
Pochissimo, se vuoi lavorare a Londra lavori subito
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Laurea in psicologia
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Ottimo
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Commessa e ora lavoro in HR
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
A me Londra piace molto e sono venuta per passione e non solo per lavoro. Il lavoro però mi soddisfa. Non ho lamentele, sapevo cosa mi aspettavo e credo di avere affrontato il tutto nel modo migliore. Non è sempre facile, anche amando Londra mi sono chiesta a volte perché sono venuta.
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Dipende da ciò che si lascia e si cerca. Secondo me non vale la pena per tutti, se non come esperienza breve. Ho lavorato in recruitment e HR e vi assicuro che la meritocrazia esiste solo fino a un certo punto, anche qua ho visto schifezze.
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire? 
Non credere a tutto ciò che leggi, pochi sembrano capaci di dare giudizi equilibrati e informati. Londra è una grossa metropoli, ha lati molto positivi e altri molto negativi. Non troverai i tappeti rossi.

Rispondi

Torna su