parchi di londra (2)

Londra, giornata decisiva per Boris Johnson

Giornata tesa per Boris Johnson infatti i suoi deputati conservatori voteranno stasera dalle 18 alle 20 per decidere se tenere Johnson o cambiare Primo Ministro.

Oltre la storia delle feste durante il lockdown, molti sono impauriti dai sondaggi delle due elezioni locali che si terranno a Wakefield e Tiverton nel Devon. In questi due posti i deputati conservatori hanno dovuto dare le dimissioni, a Wakefield per essere in prigione per violenza sessuale e a Tiverton per aver guardato pornografia nella Camera dei Comuni.

Le proiezioni danno il partito conservatore perdere anche 20 punti. Questo ovviamente preoccupa molti deputati che potrebhero perdere la poltrona. In fondo, molti hanno accettato Johnson con tutti i suoi difetti per il semplice motivo che piaceva alla gente che lo votava. Se ora non ha più vantaggio elettorale, non c’è motivo per tenerlo.

Il voto sarà stasera dalle 18 alle 20. Se Johnson vince non può essere toccato per altri 12 mesi, ma rimarrebbe comunque un premier indebolito. Se perde allora il partito conservatore deve cercare un nuovo leader che diventerà premier.

Secondo le regole del partito conservatore, se 54 lettere di parlamentari vengono inviate a Sir Graham Brady – il presidente del Comitato dei conservatori di backbench del 1922 – chiedendo un sondaggio sulla leadership, viene convocata una votazione.

Solo Sir Graham conosce il numero di lettere ricevute, ma non lo rivela fino a quando la soglia non è stata raggiunta. Sembra sia stata raggiunta e superata durante le feste del giubileo della regina, ma dovevano aspettare oggi per renderlo pubblico.

Staremo a vedere se il premier, che viene chiamato “teflon” per la sua capacità di sopravvivere crisi e scandali, se la cava anche questa volta.

Rispondi

Torna su