Londra, gli ospedali potrebbero perdere oltre 100 mila lavoratori se arriva obbligo vaccini

Da aprile diventerà obbligatorio essere vaccinati per poter lavorare nel sistema sanitario nazionale, ma circa il 10% del personale si rifiuta di fare anche la prima vaccinazione. Con la carenza drammatica di personale di ora è spaventoso dover pensare che nel giro di pochi mesi NHS potrebbe perdere il 10% della sua forza lavoro. Al momento ci sono quasi 100 mila posti di lavoro vuoto e almeno il 10% del personale a casa con il COVID.

Non si tratta solo di personale ausiliario,  ma anche medici e tanti infermieri. Negli ultimi giorni ha fatto notizia il primario di terapia intensiva dell’ospedale universitario King’s College di Londra.

Il primario non si è mai vaccinato perché a suo parere non ci sono abbastanza prove scientifiche per giustificare questa vaccinazione.

Intanto le circoscrizioni sanitarie e il governo hanno anche pressione dai sindacati per il possibile licenziamento in tronco di circa 100 mila persone.

Il governo afferma che le vaccinazioni sono “la  migliore difesa” contro il Covid e l’unico modo per salvare vite e l’economia.

Potrebbe non succedere però, Boris Johnson ha sempre più pressione all’interno del suo partito per cambiare nuovamente idea. Infatti molti deputati conservatori pensano che è ormai chiaro che le vaccinazioni non funzionano in tutti i casi e avrebbe più senso fare regolarmente i test di flusso laterale a tutto il personale.

Rispondi

Torna su