Londra, gli Stati Uniti dichiarano il Regno Unito un paese rischioso

Il 19 luglio, giorno che era stato ribattezzato ‘Freedom Day’ è anche il giorno quando gli Stati Uniti dichiarano il Regno Unito pericoloso e consigliano di non andarci.  Se proprio necessario andarci dicono di andare solo se si ha fatto il vaccino e il richiamo. Ricordano comunque che il vaccino non garantisce che non si venga contagiati. 

Il Regno Unito si trova nella categoria più a rischio insieme a paesi come il Brasile e il Sud Africa, non era quello che sperava Johnson, che al contrario intendeva aprire un corridoio tra USA e UK in modo che i viaggiatori non dovevano fare la quarantena. Invece tutto al contrario.

Mentre nei locali e nightclub, spesso pieni zeppi, si è celebrato (senza mascherina) la riapertura, il personale medico e ospedaliero guarda con sgomento. Addirittura il governo ha vietato agli ospedali di parlare con i media per raccontare i problemi che stanno affrontando. 

Cosa succederà nelle prossime settimane è difficile da prevedere, il governo è rassegnato al fatto che i casi saliranno e ci saranno più morti, ma ritiene con certezza che questo sia il momento migliore per riaprire. 

Intanto l’ex consigliere di Johnson Dominic Cummings ha detto oggi che Johnson non ha mai avuto scrupoli a sacrificare persone per i suoi obiettivi politici. Cummings non è un angioletto e tutte queste rivelazioni potrebbero essere la sua vendetta dopo aver perso il lavoro. 

Bestseller No. 1

Ultimo aggiornamento 2021-07-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Daniela Mizzi
Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Commenta

You may also like