Londra, Hanno Voluto La Brexit Ora Rivogliono Gli Immigrati

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Tim Martin, famoso padrone della catena di pub Wetherspoon, ha sempre voluto uscire dall’Unione Europea. Una delle sue ragioni era che voleva poter assumere persone da tutto il mondo, possibilmente potendo pagare anche meno. 

Ora si lamenta di non trovare personale e chiede al governo di creare un visto per l’ospitalità soprattutto per i lavoratori che provengono da paesi vicini (come Italia o forse anche Polonia).  L’alternativa è che se il governo non crea dei visti più flessibili, dovrà pagare di più per attrarre candidati locali. Ed è proprio quello che non voleva. 

Per ottenere un visto di lavoro generale, un dipendente deve avere uno stipendio annuo di almeno £ 25.600 ed essere sponsorizzato da un’organizzazione autorizzata dal governo per un massimo di sei anni. Per chi vuole lavorare nella ristorazione è praticamente impossibile ottenere un visto per il momento. 

Circa il 35% delle aziende afferma di dover assumere persone che non hanno le competenze di cui la loro azienda ha bisogno. Ciò riguarderà non solo i datori di lavoro, ma anche i consumatori che si aspettano un certo livello di servizio a un certo prezzo. In definitiva, i costi salariali più elevati per i datori di lavoro verranno trasferiti ai clienti. Andare al ristorante costerà di più e si avrà in media un servizio peggiore. 

[themoneytizer id=”35494-16″]

LondraNews (77)
Londra, ritorna Winter Wonderland ad Hyde Park
LondraNews
Londra, aumentano gli incidenti sulla metropolitana a causa del COVID
LondraNews (62)
Se siete amanti del vino italiano, ecco il lavoro dei vostri sogni
LondraNews (23)
Apre a Londra il primo negozio di cosmetici per uomini
LondraNews (15)
Trovato giardino Tudor sotto un campo di golf in Essex

Il governo dovrebbe creare dei visti temporanei di 6 o 12 mesi per lavorare nella ristorazione e ospitalità?

Torna su