Londra, i casi di COVID potrebbero essere 100 mila giorno, le cifre ufficiali sono una sottostima

I dati suggeriscono che il Regno Unito potrebbe aver già raggiunto quasi 100.000 casi, il doppio dell’attuale cifra ufficiale. Lo studio Zoe Covid che ha un app ha registrato una media di 92.953 infezioni giornaliere in cinque giorni. Nel frattempo, il governo ha annunciato venerdì che ci sono stati 44.702 nuovi casi.

I dati di Zoe si basano sia sui tamponi ordinari che su test di flusso laterale e affermano che i propri registri mostrano che il numero di casi è aumentato del 14% rispetto alle 81.823 infezioni registrate la settimana prima.

Secondo i dati, una persona su 56 nel Regno Unito ha attualmente il coronavirus con sintomi.

I dati di Zoe suggeriscono che le infezioni sono in aumento tra tutte le fasce d’età. I minori di 18 anni hanno registrato la più alta percentuale di casi. Secondo l’app, l’Inghilterra del sud ha registrato un notevole picco di infezioni e Londra sta crescendo rapidamente.

Il governo non ha comunque ancora intenzione di far partire il piano B e continua ad affidarsi alla responsabilità individuale piuttosto che mettere imposizioni.  Con altri 166 morti anche oggi, ci si chiede effettivamente quanto tempo ci vorrà prima che il sistema sanitario si trova ad avere grossi problemi.

1 commento su “Londra, i casi di COVID potrebbero essere 100 mila giorno, le cifre ufficiali sono una sottostima”

  1. Anthony Finn Appiah Endresen

    A livello medico hai le competenze per poter valutare? Se la tua è solo una paura perché non ti cementi viva a casa tua?

Rispondi

Torna su